Il M5S non vota l’emendamento sulle scogliere, Poeta: “Perché?”

CIVITANOVA - L'assessore ai lavori pubblici chiede conto ai grillini della loro decisione sulla partecipazione al bando regionale da 405 mila euro
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'assessore ai lavori pubblici Marco Poeta

L’assessore ai lavori pubblici Marco Poeta

«Come mai l’emendamento che prevedeva 405 mila euro da destinare al riposizionamento della scogliera non è stato votato dai grillini?». L’assessore ai lavori pubblici Marco Poeta pone l’interrogativo su un punto che è stato discusso nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, quello del bilancio e della lettera del “corvo” (leggi l’articolo). Tra gli emendamenti proposti dalla maggioranza infatti c’era anche un punto relativo alla possibilità di partecipare al bando regionale che mette a disposizione 405 mila euro di fondi regionali. L’emendamento andava votato per poter partecipare al bando tramite richiesta, con la garanzia di ottenere i fondi a disposizione. Alla fine la modifica è passata con i voti di maggioranza e centrodestra, gli unici a votare contro sono stati i consiglieri del M5S. «Come mai? – chiede Poeta – quel punto poteva e doveva essere condiviso da tutti, poteva passare all’unanimità. Spieghino i due consiglieri 5 stelle come mai hanno votato contro, forse la votazione è arrivata tardi e non hanno ben capito di cosa si stesse discutendo».

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X