La Lube sa anche soffrire
Battuti i campioni d’Europa

VOLLEY CHAMPIONS - Prova di gran carattere degli uomini di Giuliani che al Fontescodella vincono al tie break al termine di una gara molto combattuta contro il Novosibirsk. Mattatori della serata Marko Podrascanin e Bartosz Kurek
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

(In alto la galleria fotografica di Lucrezia Benfatto)

 

Tifosi_Lube (7)di Andrea Busiello

La super sfida europea del Fontescodella tra Lube e Lokomotiv Novosibirsk non ha deluso le attese. E’ la formazione di coach Giuliani a brindare al termine di oltre 150 minuti di autentica battaglia sportiva sul taraflex del Fontescodella. Nella terza giornata d’andata del girone di Champions League la formazione biancorossa ha battuto 3-2 (25-19, 22-25, 29-27, 22-25, 15-12) la compagine campione d’Europa in carica mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione al prossimo turno della massima competizione continentale visti gli 8 punti in graduatoria. Prestazione globale sugli standard delle prime uscite stagionali, ovvero molto positiva. Rispetto alle gare di campionato, oggi di fronte ai ragazzi di Giuliani c’era la formazione campione d’Europa in carica che ha dimostrato tutto il proprio valore.Lube- Novosibirsk (4)

LA CRONACA – Subito grande pallavolo al Fontescodella con Zaytsev che picchia forte al servizio e regala il primo break ai suoi: 6-4 (Kovar). E’ bravissimo Podrascanin a firmare il 14-11 con i biancorossi che cercano di scappare via. Il set sembra indirizzato verso Macerata con l’ace di Podrascanin che vale il 19-15. Il finale di parziale ha un solo padrone: la Lube. L’errore di Moroz regala alla formazione di casa il primo parziale con il punteggio di 25-19. L’inizio di secondo parziale è di marca russa con Divis a bersaglio per il 5-3 e l’ace di Moroz regala l’11-9 ma il bel primo tempo di Podrascanin porta la Lube in parità a quota 13 ma il set sembra prendere la direzione siberiana: 20-16 dopo l’errore di Baranowicz al servizio. L’inizio di terzo set è contraddistinto da qualche polemica arbitrale di troppo: al primo time out è il Lokomotiv avanti 8-6 ma la Lube gira subito l’inerzia del set con l’ace di Podrascanin e con le bordate di Kurek (14-12 Lube, time out Novosibirsk). Il finale di set è un emozionante punto a punto: l’errore di Camejo mette il punteggio sul 24-24 e la Lube, con Zaytsev, chiude 29-27. Macerata avanti 2-1. L’inizio di terzo set è all’insegna dell’equilibrio con Podrascanin che firma il punto dell’8-6 e Zaytsev quello del 13-11. Lokomotiv sul -1 (20-19) ma l’errore di Kurek porta avanti i russi che poi chiudono con Moroz 25-22. Tie break che si mette bene per la Lube con Podrascanin a segno per l’8-4 e Kovar che realizza il punto decisivo per il 15-12.

Lube- Novosibirsk (5)

LE PAGELLE DI LUBE-LOKOMOTIV NOVOSIBIRSK

HENNO 7.5: Grande prova per il libero francese che difende con percentuali eccelse. Si sta rivedendo il grande campione ammirato solo in alcune circostanze l’anno scorso.

PAPARONI sv:

ZAYTSEV 6.5: Non particolarmente devastante ma comunque più che sufficiente il suo apporto. 44% di positività in attacco è un dato che può essere migliorato per il futuro.

STANKOVIC 6.5: Non mette a segno nessun muro ma la sua prestazione è comunque sufficiente per via del 64% di positività in attacco.

PATRIARCA sv:

KOVAR 6.5: Alterna buone cose in attacco a una ricezione un pò ballerina. Miglior muratore della Lube con tre blocchi. In alcuni frangenti fa notare la sua classe naturale.

Alberto_Giuliani (3)

MONOPOLI sv:

KUREK 7.5: Ottima prova per il bombardiere polacco che si rivela ancora una volta un acquisto piuttosto azzeccato. Unico neo i troppi errori al servizio.

BARANOWICZ 7: Altra buonissima prova dell’alzatore ex Modena. Troppi gli errori al servizio ma per il resto gli si può dire davvero poco perchè è un gran lottatore e in campo corre ovunque pur di regalare buone palle ai compagni.

PODRASCANIN 9: A un passo dalla perfezione la sua prova. 11/13 in attacco con ben 4 ace. Meglio di così è praticamente impossibile fare. Se si considera che l’avversario odierno era la squadra campione d’Europa in carica…

Il tabellino
CUCINE LUBE BANCA MARCHE: Lampariello n.e., Henno (L), Paparoni, Zaytsev 17, Stankovic 8, Patriarca, Kovar 17, Monopoli, Kurek 21, Baranowicz 2, Podrascanin 16 . All. Giuliani.
LOKOMOTIV NOVOSIBIRSK: Zubkov n.e., Divis 13, Volvich 6, Mysin n.e., Kozlov n.e., Moroz 25, Zhilin, Butko 5, Golubev (L), Camejo 10, Astashenkov 6, Leonenko n.e.. All. Voronkov.
ARBITRI: Yener – Vereecke
PARZIALI: 25-19 (24’), 22-25 (29’), 29-27 (35’), 22-25 (31’), 15-12 (19’).
NOTE: Spettatori 1980. Lube bs 30, ace 10, muri 5, errori 10, ricezione 54% (33% prf ), attacco 56%. Novosibirsk bs 21, ace 5, muri 7, errori 8, ricezione 45% (25% prf), attacco 50%.

LE DICHIRAZIONI DEL POST LUBE-LOKOMOTIV

IVAN ZAYTSEV (opposto Cucine Lube Banca Marche): “Abbiamo avuto un grande cuore e un grande carattere, siamo molto contenti perché loro sono una squadra difficile contro cui giocare. Hanno sbagliato poco in battuta e questo ha messo in evidenze le loro caratteristiche fisiche a muro. Sono davvero felicissimo per questa vittoria e per aver mantenuto l’imbattibilità in Champions e il primo posto nel girone. Domani stacchiamo la spina poi iniziamo a pensare al campionato: domenica giochiamo a Trento e ci darà gusto avere la possibilità di rivincita dopo la Supercoppa”.

ALBERTO GIULIANI (allenatore Cucine Lube Banca Marche): “Con questo successo possiamo dire di avere sfruttato il fattore casalingo nelle sfide con le due formazioni russe, forse potevamo fare un po’ meglio oggi però parliamo di una grande squadra come il Novosibirsk, e di una grande partita con pochi errori e un livello molto alto. Credo si sia vita una bella pallavolo, con pochi errori, li ho contati uno ad uno. Potevamo fare qualcosa in più a muro, nei primi due set siamo stati fantastici nel cambio palla. Questa vittoria conta tantissimo, sappiamo che da qui in avanti le partite saranno doppiamente dure: giocheremo in casa con gli austriaci con l’obbligo di vincere, e fuori casa con i due squadroni russi. Il carattere della squadra c’è, dobbiamo lavorare ancora molto visto che siamo ad inizio stagione, ma da questa base si potrà fare un gran bene”.

BARTOSZ KUREK (schiacciatore Cucine Lube Banca Marche): “E’ stata una battaglia con i russi, sono felice del successo, peccato soltanto per il quarto set, ma stavamo giocando contro i campioni d’Europa in casa e aver vinto con loro significa che siamo sulla buona strada in questa stagione. Nel tiebreak era un po’ arrabbiato per il mio errore nel finale quarto set, e ho voluto dare il massimo nel quinto set: alla fine abbiamo vinto e l’importante è questo. Abbiamo un’ottima posizione per qualificarci, chiunque avrebbe firmato per avere 8 punti dopo tre partite, ora pensiamo alle gare di ritorno, ci attendono partite dure”.

HUBERT HENNO (libero Cucine Lube Banca Marche): “Non dobbiamo pensare che possiamo vincere tutte le partite 3-0, stiamo giocando veramente bene e oggi abbiamo battuto i campioni d’Europa. Due punti sono un ottimo bottino, abbiamo dimostrato grande carattere. Quanto si vince non c’è nessun rammarico, siamo primi nel girone con 8 punti e dobbiamo valutare che questo è molto importante. Ora abbiamo il dovere di vincere con gli austriaci in casa da 3 punti e dopo proveremo a fare punti in Russia”.

MICHELE BARANOWICZ (palleggiatore Cucine Lube Banca Marche): “Abbiamo vinto contro una grande squadra, adesso possiamo pensare al campionato. Oggi da parte nostra abbiamo sbagliato tanto in battuta e qualche contrattacco, i russi sono stati bravi a rimanere lì ma alla fine abbiamo portato a casa il successo. Una vittoria che vale molto per il morale, dobbiamo concentrarci sulle ultime partite di campionato prima dello stop: abbiamo poco tempo per riposare ma domenica ci sarà un’altra partita tosta a Trento”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X