Investita davanti allo stadio
Gravissima una 14enne

MACERATA - La ragazza, che frequenta l'Itas, stava attraversando in via dei Velini in attesa del bus che la portasse a scuola. E' stata trascinata per oltre 30 metri. Il fratello maggiore ha assistito alla scena e prestato i primi soccorsi. Si attende il trasferimento della giovanissima all'ospedale di Torrette
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'auto che ha investito la 14enne. Sul parabrezza visibili i segni dell'impatto

L’auto che ha investito la 14enne. Sul parabrezza visibili i segni dell’impatto

Il luogo dell'incidente. Sull'asfalto i rilievi della polizia municipale

Il luogo dell’incidente. Sull’asfalto i rilievi della polizia municipale

di Gianluca Ginella
(Foto Cronache Maceratesi)

Saluta il fratellino maggiore, poi attraversa la strada per andare a prendere l’autobus: 14enne travolta da un furgoncino in via dei Velini, a Macerata. Subito soccorsa, la ragazzina, studentessa dell’Itas Matteo Ricci di Macerata, è stata trasportata al pronto soccorso in attesa del trasferimento all’ospedale di Torrette, ad Ancona. Le sue condizioni sono gravi, ha riportato diversi traumi tra cui uno alla testa. E’ in prognosi riservata.

Sono le 7,30 di questa mattina quando due ragazzini, fratello e sorella, lei 14 anni, M. P., lui 16, escono di casa, al civico 115 di via dei Velini, per andare a prendere l’autobus. Si salutano, come ogni mattina. Poi lui sale lungo via dei Velini dov’è la fermata del suo bus. Lei invece scende di qualche passo e raggiunge le strisce pedonali che si trovano esattamente davanti al parcheggio dello stadio Helvia Recina. Lì attraversa da destra a sinistra, verso il lato dove c’è lo stadio. Per raggiungere la fermata del suo autobus, 50 metri più giù, che la deve portare a scuola. Ma M. P., non fa in tempo

Il dettaglio del parabrezza

Il dettaglio del parabrezza

a raggiungere la metà della strada che un furgoncino Citroen Berlingo, guidato da un albanese di 32 anni, L. D., le piomba addosso. Nonostante il conducente cerchi di frenare, non riesce ad arrestare in tempo il mezzo che piomba violentemente addosso alla ragazzina, la prende in pieno. Lei batte la testa contro il parabrezza, sfondandolo. Il mezzo poi continua la sua corsa, trascinando la ragazza per 32 metri, prima che il guidatore, titolare di una impresa artigiana, riesca a fermare il veicolo. Tra i primi a soccorrere la 14enne c’è il fratello maggiore, che ha visto la scena mentre saliva verso la fermata del bus. Il 16enne fa una corsa verso la sorella. Poi chiama i genitori e l’altro fratello, 22 anni. Sul posto intervengono subito gli agenti della polizia municipale di Macerata che hanno il deposito dei mezzi vicino allo stadio e si accorgono subito dell’investimento. La ragazzina non è cosciente. Sul posto nel frattempo arriva l’ambulanza. Sono attimi concitati tra i familiari della ragazza e il conducente del veicolo. Poi gli animi si calmano. Nel frattempo la studentessa viene trasportata al pronto soccorso di Macerata, dove in seguito le è stata fatta una Tac. In mattinata è previsto che venga trasferita all’ospedale di Torrette, ad Ancona. Le condizioni della 14enne, che ha compiuto gli anni il 2 ottobre scorso, sono gravi. Quello che preoccupa i medici è il trauma alla testa che ha riportato nel tremendo urto. M. P., vive a Macerata da 5 anni. La sua famiglia è originaria di Torre del Greco, in Campania.

(ultimo aggiornamento ore 12)

investimento via dei velini macerata (1) 

investimento via dei velini macerata (2)

investimento via velini  (2)

investimento via dei velini macerata (3)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X