La Recanatese presenterà
domanda di ripescaggio

CALCIO - Ad ufficializzare la decisione il presidente Bertini. Ai saluti Marchetti, Cavaliere, Rossi, Brugiapaglia e Palmieri
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Sandrino Bertini, presidente della Recanatese

Sandrino Bertini, presidente della Recanatese

di Mauro Nardi

La Recanatese ha deciso di presentare domanda di ripescaggio. A ufficializzarlo è il presidente Sandrino Bertini che non ha ancora digerito l’amara retrocessione in Eccellenza giunta all’ultima giornata a causa del contestatissimo derby con la Sambenedettese. Il numero uno giallo – rosso ha annunciato che verranno presentati tutti gli incartamenti all’ufficio competente per tentare di ritrovare una serie D lasciata con tanto amaro in bocca, e per via di un arbitraggio al quanto discutibile tanto che la dirigenza leopardiana ha presentato un esposto al presidente della LND Tavecchio. A questo punto non resta che attendere gli sviluppi di una estate che si preannuncia bollente e molto complessa per lo staff del presidente Bertini. Sopratutto perchè bisognerà allestire un organico con l’incognita del campionato che si andrà ad affrontare nella prossima stagione. Il primo nodo da sciogliere sarà quello dell’allenatore visto che l’avventura di Omiccioli è ormai conclusa, poi bisognerà mettere mano alla squadra dove si preannunciano delle sicure partenze. Con la valigia in mano Marchetti, Cavaliere e Rossi, ma anche gli under Brugiapaglia e Palmieri. Il primo pare abbia richieste dall’Ancona, il secondo da squadre di Lega Pro che gli hanno messo gli occhi addosso ancor prima del felicissimo debutto in prima squadra con tanto di gol contro la Jesina. Palmieri, attaccante classe 1995, rappresenta una delle poche luci di una stagione contrassegnata da tantissime ombre. Al di là delle polemiche che hanno caratterizzato l’ultimo match contro la Samb, la Recanatese ha abbandonato la serie D con numeri a dir poco disastrosi. Con i soli 29 punti raccolti Patrizi e compagni sarebbero retrocessi in sette dei nove gironi della serie D. Un bottino veramente magro costituito da 6 sole vittorie, 11 pareggi e 17 sconfitte. L’attacco è stato il meno prolifero con soli 28 gol, e la difesa una delle piu’ perforate con 51. Peggio hanno fatto solo Renato Curi e le altre due squadre retrocesse Città di Marino e San Nicolò. Numeri a parte la stagione è stata contrassegnata da molta sfortuna come i lunghi infortuni di Cavaliere, Rossi e Morbiducci solo per citarne alcuni, ma anche da fatali distrazioni e probabilmente errori in sede di campagna acquisti. I tanti gol incassati nel recupero, le numerose giornate di squalifica di alcuni giocatori e il movimentato mercato di novembre lo stanno a testimoniare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X