Nuova Salvambiente: “Noi non ci rassegniamo”

INCENERITORE - La replica dell'associazione al Comitato di Quartiere di Casette Verdini
- caricamento letture
manifestazione cosmari (6)

La manifestazione di sabato scorso al Cosmari

 

Sul tema dell’inceneritore del Cosmari pubblichiamo l’intervento dell’Associazione Nuova Salvambiente che replica  alla presa di posizione del Comitato di Quartiere di Casette Verdini (leggi l’articolo):

E’ veramente avvilente  constatare che un organo “politico” come il Comitato di Quartiere di Casette Verdini di Pollenza   che ha tra i compiti affidati proprio quello di rappresentare i problemi,  le criticità ed  il sentire dalla popolazione del luogo alle istituzioni preposte, si esprima nell’articolo pubblicato su Cronache Maceratesi con un presa di posizione che contrasta ampiamente con la richiesta dei cittadini. Infatti quando essi dichiarano che sono ormai decisi a “convivere in modo rigoroso ed attento con tutto ciò che concerne le attività del Co.sma.ri”  ossia di convivere rassegnati con l’inceneritore  dimostrando la loro incapacità di cogliere il momento propizio per essere attori di un cambiamento possibile apportando le loro idee (sempre che dimostrino di averne) in una sfida apertasi con il tavolo tecnico ottenuto con fatica e caparbietà dalla nostra associazione  affiancata dai Comuni di Pollenza (sic! ) e di Macerata all’interno del Consorzio e dove discutere a progettare nuove opportunità per un impianto moderno che escluda la presenza di un potenziale pericolo per la salute di tutti. E poi , solo per segnalare e non per fare semplice polemica  vorremmo chiedere al comitato perché se questa è veramente la linea che esso intende percorrere alcuni componenti del Comitato nella manifestazione del 04 u.s. si sono incatenati e a loro dire sono pronti a rifarlo per impedire la continuazione nella linea di incenerimento? E più chiaramente, da che parte state? Analoga domanda occorrerebbe farla anche alla pro-loco di Casette Verdini quando  nello scorso anno si è fatta promotrice della ripresa della manifestazione contro l’inceneritore con la Pedalato ecologica . La nostra associazione, che non ha bisogno di alcun protagonismo, comunque non demorde e oltre a chiedere chiaramente sicurezza sui controlli continuerà a battersi per avere un ambiente migliore. 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X