Il caso De Vivo fa saltare la Commissione Bilancio

CIVITANOVA - Salta la seduta e Pucci pone problemi formali sulla convocazione. La maggioranza riporta le nomine in consiglio
- caricamento letture
Mirella Franco, capogruppo del Pd

Mirella Franco, capogruppo del Pd

di Laura Boccanera

Niente di fatto per la Riunione della Commissione Bilancio convocata per martedì scorso che doveva nominare il nuovo presidente della Commissione dopo “l’affaire Livio de Vivo”.  I componenti della maggioranza (Mirella Franco al posto di Roberta Rutili) e Daniele Maria Angeli (entrato in commissione al posto di Colucci come deciso in uno degli ultimi consigli comunali) erano presenti. Assenti invece i membri dell’opposizione, Claudio Morresi del centrodestra e l’ormai indipendente presidente Livio de Vivo. Contestata la convocazione della commissione dal grillino Pierpaolo Pucci che pur essendo presente, non ha consentito la formazione del numero legale della seduta sulla base di alcune contestazioni in merito alla correttezza formale della convocazione. “Nonostante ciò, e nonostante la disponibilità del Presidente del Consiglio a soprassedere sulla nomina del Presidente della commissione, che al momento non c’è checché ne dica De Vivo – sostiene il capogruppo del Pd Mirella Franco – pur di esaminare il bilancio consuntivo 2011 che deve andare in Consiglio Comunale il 5 aprile, con atteggiamento ostruzionistico, il rappresentante del M5S non ha accettato neanche questa proposta, impedendo di fatto alla Commissione di funzionare.

Livio De Vivo

Livio De Vivo

Appellandosi ad una forzatura nell’ interpretazione dello Statuto e del Regolamento Comunali, dal suo punto di vista la Commissione può essere convocata solo dal Presidente della Commissione, non riconoscendone la facoltà al Presidente del Consiglio. Ne conseguirebbe che, essendo attualmente la Commissione Bilancio priva del Presidente, non convocandola il vice-presidente (Morresi) e non potendola convocare il Presidente del Consiglio (né nessun altro) in effetti la Commissione non sarebbe nei fatti mai più riunibile”. In merito al comportamento di De Vivo invece la Franco aggiunge: “si proclama presidente della Commissione Bilancio e poi non partecipa alla stessa. È chiaro che la maggioranza non ha alcuna intenzione di sottostare a ricatti di alcun genere e che utilizzerà tutti i mezzi regolamentari e legali a sua disposizione per consentire il regolare funzionamento di un organo democratico, a partire dalla revisione della Commissione stessa che ad oggi non presenta più i dettami della proporzionalità previsti dal Regolamento”.

Una posizione condivisa anche dal Presidente del Consiglio Ivo Costamagna che ha intenzione di riportare in consiglio la formazione della Commissione: “i grillini giocano a fare gli azzeccagarbugli e De Vivo e Morresi fanno solo ostruzionismo. E’ pertanto necessario un riequilibrio nei rapporti e porteremo in Consiglio la revoca della commissione bilancio, che sarà sostituita da una nuova”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X