Ninonà si dimette per le nomine nelle partecipate

CIVITANOVA - Nonostante gli inviti a un ripensamento del sindaco Corvatta, il consigliere del Pd ha lasciato il suo posto. Subentrerà Davide Mariani
- caricamento letture
ninonà

Luigi Ninonà

di Laura Boccanera

Le avvisaglie che qualcosa non andasse c’erano state già nell’ultimo consiglio comunale, quando girava con insistenza la voce che il consigliere Pd Luigi Ninonà avesse scritto durante la discussione dei punti all’ordine del giorno una lettera di dimissioni dal suo ruolo. Una scelta poi rientrata e che è rimasta però in fase di “decantazione” nel periodo delle festività natalizie fino a ieri quando la notizia è diventata ufficiale. Il cardiologo civitanovese, eletto nella lista del Pd ha protocollato le sue dimissioni e pare che a nulla siano valsi gli inviti ad un ripensamento da parte del sindaco Tommaso Corvatta.

All’origine del malumore probabilmente le nomine nelle aziende partecipate e in particolare quella del nuovo Cda del Paolo Ricci avvenuta proprio lo scorso 21 dicembre. Inizialmente per la “poltrona” del Paolo Ricci era stato designato il consigliere Marco Dolci, salvo poi virare verso Sergio Andrenacci indicato dalla civica La Nuova Città, secondo nome dopo quello di Dolci verso il quale erano sorte alcune incompatibilità. Pare che Ninonà caldeggiasse per Stefano Sopranzi, candidato della lista civica. Da qui le dimissioni e poi una vacanza all’estero e pertanto ora Ninonà è irreperibile. Il sindaco però sembra tranquillo e parla di “motivazioni più personali che politiche”. A prendere atto delle dimissioni dunque spetterà al prossimo consiglio comunale previsto entro il 21 gennaio, al suo posto subentrerà Davide Mariani.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X