Immobilizzano anziana e badante
e portano via 20 mila euro

MONTELUPONE - Due rapinatori si sono introdotti nell'abitazione in contrada San Martino e si sono impossessati del contante tenuto in una cassa
- caricamento letture

benvenuti-a-monteluponedi Alessandra Pierini

Rapina in pieno giorno a Montelupone. Intorno alle 9 di questa mattina, due uomini stranieri si sono introdotti in un’abitazione rurale in contrada San Martino. In casa si trovavano in quel momento due donne, una settantenne disabile e la sua badante polacca di 51 anni. I rapinatori le hanno immobilizzate utilizzando del nastro isolante e si sono fatti consegnare 20.000 euro in contante. I soldi erano all’interno di una cassa che i malviventi, con accento hanno portato via. Dopodichè si sono dati alla fuga con un’auto e hanno fatto perdere le loro tracce. La badante è riuscita a liberarsi e ad allertare i soccorsi. Sul posto i Carabinieri del Reparto Operativo di Macerata che hanno fatto gli opportuni rilievi per raccogliere elementi utili ad identificare i responsabili della rapina.
Non è la prima volta che le campagne di Montelupone e i suoi abitanti vengono presi di mira. Lo scorso gennaio un caso molto simile si era verificato in contrada Sant’Agostino, ai danni di Annunziata Baldoncini e del figlio Marcello Magnaterra che erano stati chiusi in bagno da tre balordi (leggi l’articolo). Neanche la zona di Madonna del Monte, poco lontana Montelupone, è stata risparmiata dall’escalation di furti che si registrano in questo periodo. Nel mese di marzo infatti i ladri hanno colpito in due abitazioni, la prima  quella del 78enne Alvaro De Angelis, minacciato con una pistola (leggi l’articolo), la seconda a distanza di pochi giorni in una casa dovesi sono introdotti picconando la finestra (leggi l’articolo). Fa riflettere anche il fatto che i malviventi diventino sempre più spregiudicati e non si facciano scrupoli a colpire a qualsiasi ora.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X