Un chilo e mezzo di coca nella borsa
In manette ballerina di 26 anni

La ragazza è stata perquisita mentre aspettava il taxi per andare al lavoro. La droga avrebbe fruttato, venduta al dettaglio, poco meno di un milione di euro. L'operazione è stata condotta dai carabinieri del reparto operativo di Macerata e della Compagnia di Fermo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

sequestro-cocaina

di Roberto Scorcella

Feste rovinate per i consumatori di cocaina, soprattutto quelli della costa maceratese. I carabinieri del reparto operativo di Macerata, sotto la guida del colonnello Bertini, e quelli della Compagnia di Fermo, diretti dal capitano Zaccheo, hanno messo a segno uno dei sequestri più importanti di stupefacente degli ultimi tempi: un chilo e mezzo di cocaina purissima destinata al mercato di droga a cavallo fra il maceratese e il fermano, particolarmente florido in questo periodo, in vista del Natale e, soprattutto, del Capodanno. La droga sequestrata ha un valore approssimativo di mercato di poco inferiore al milione di euro. I 1500 grammi originari, infatti, al dettaglio potevano aumentare almeno di quattro o cinque volte grazie al taglio degli spacciatori.

La droga è stata trovata nel corso di un normale controllo addosso ad Alexandra D, romena, 25 anni, residente a Porto Sant’Elpidio. La giovane, ballerina in un locale della zona, stava aspettando il taxi vicino casa per andare al lavoro quando è stata avvicinata dai militari che le hanno perquisito la borsa. All’interno c’era un involucro contenente la bellezza di un chilo e mezzo di cocaina pura, ancora da dividere in dosi. La ballerina, incensurata, è stata ammanettata e portata in carcere a Camerino a disposizione dell’autorità giudiziaria di Fermo, competente per territorio.

Gli inquirenti non si sbilanciano più di tanto perchè le indagini sono ancora in corso, ma non è difficile immaginare che la giovane romena possa essere un “cavallo” nella filiera dello spaccio. La droga era probabilmente destinata a una o più persone che avrebbero poi provveduto a tagliarla, dividerla in dosi e immetterla sul mercato dello stupefacente. Le indagini, quindi, puntano a chiarire sia chi abbia fornito la cocaina alla ragazza, sia a chi fosse destinata. Certamente, si tratta di un colpo durissimo inferto dai carabinieri allo spaccio e a quanti erano probabilmente in attesa della droga da consumare durante le prossime festività.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X