Nessun gol e poche emozioni
Helvia Recina-Caldarola termina 0-0

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN PRIMA - Ai punti avrebbero meritato di più gli uomini di mister Gasparrini ma nel primo tempo l'eterno Papasodaro ha colpito una traversa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
coperchio-andrea

Il centrocampista dell'Helvia Recina Andrea Coperchio

di Andrea Busiello

A mordersi i gomiti sono gli arancioni di casa. Helvia Recina-Caldarola, sfida valevole per il torneo di Prima categoria girone C, termina a reti inviolate dopo una prima frazione di gioco molto equilibrata e una ripresa a senso unico: Agnetti e soci hanno creato diverse occasioni da gol ma sotto porta hanno mancato il guizzo vincente e così si è materializzato il risultato finale di 0-0. Un punto che alla fine permette ad entrambe le squadre di stazionare a centro classifica. Da sottolineare come nel primo tempo, al 28′ la formazione ospite colpiva una clamorosa traversa con un indomabile Martino Papasodaro. Andiamo alla cronaca di una sfida con poche emozioni. Al 22′ ci prova Agnetti da dentro l’area ma la sfera termina alta sopra la traversa. Siamo al 28′ quando gli ospiti confezionano la migliore azione della gara: il solito Papasodaro si smarca al limite dell’area e fa partire un fendente che si stampa preciso sulla traversa con Cingolani battuto. L’altra opportunità del primo tempo capita sui piedi di Sarasibar: la conclusione da dentro l’area termina alta sopra la traversa. Si va al riposo sul parziale di 0-0. Nella ripresa sono i locali a dominare la scena ma alla fine il risultato non muterà: al 6′ Boukal sciupa una ghiotta opportunità. Siamo all’8′ quando Pietrella dal limite dell’area fa partire un bel fendente ed è bravissimo l’estremo difensore ospite a sventare la minaccia mandando in corner. Ancora Boukal, questa volta al 10′, getta alle ortiche una buona opportunità. Fino alla fine succede poco, con l’Helvia che spinge sull’acceleratore e il Caldarola che si accontenta del pari. L’espulsione di Fede al 47′ (probabilmente un pò eccessiva)  chiude la sfida con i locali che si rammaricano per non aver concretizzato l’elevata mole di gioco profusa nell’arco, soprattutto, della ripresa.

IL MIGLIORE IN CAMPO: Andrea Coperchio (Helvia Recina). A centrocampo è un mastino. Sbaglia poco o nulla e si fa trovare presente in tutte le ripartenze degli avversari. A 40 anni suonati di più non gli si può chiedere. Esperienza da vendere: chi la vuole acquistare?

 

il tabellino:

HELVIA RECINA: Cingolani 6, Lancioni 7, Cirilli 6.5, Maccaroni 6, Martarelli 6, Gigli 6, Pietrella 6, Coperchio 7 (75′ Durastanti sv.), Boukal 5.5, Agnetti 6 (85′ Bellesi sv.), Sarasibar 5.5 (49′ Ingarao 6). All: Gasparrini 6.

CALDAROLA: Frascarelli 6.5, Lucaroni 6, Salvucci 6.5, Mercanti 6, Bisonni 6.5, Nicolai 5.5, Papasodaro 6.5, Mogliani 6, Fede 5, Del Medico 6. All: Ortolani 6.

NOTE: Spettatori circa 100. Espulso Fede al 47′ della ripresa.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X