Guerra nell’Idv per le multe sulle strisce blu

Garufi e Savi contro l'assessore Urbani e il consigliere Meschini
- caricamento letture

garufi_9227-300x221

David Favia e Guido Garufi

Guerra all’interno dell’Idv maceratese. Il capogruppo in Consiglio e neo segretario comunale Guido Garufi e Alessandro Savi, recentemente approdato dai Comunisti Italiani ai dipietristi, attaccano l’assessore del loro partito Ubaldo Urbani sulla delibera che ha introdotto una multa di 39 euro per chi parcheggia sulle strisce blu senza esporre lo scontrino (leggi l’articolo). Urbani è uno degli assessori a rischio nella verifica in corso e a spingere per un cambio in Giunta è proprio il suo partito, l’Italia dei Valori, con il coordinatore regionale David Favìa che aveva già chiesto la sostituzione. Nel mirino di Garufi e Savi anche il consigliere comunale dell’Idv Giuliano Meschini che nei giorni scorsi aveva preso le difese dell’assessore Urbani (leggi l’articolo).

“Il provvedimento deliberato dalla Giunta Comunale – hanno scritto Guido Garufi e Alessandro Savi – inerente le disposizioni per la sosta a pagamento è da rigettare sia per i contenuti che per il metodo utilizzato nei confronti dell’intera maggioranza che governa la città, come peraltro traspare dalla presa di posizione di Bianchini e di altri capigruppo e consiglieri di maggioranza. Il provvedimento, infatti, cade dal cielo e piomba sul consiglio comunale e sulla città senza che se ne sia minimamente discusso nelle riunioni di maggioranza e, di conseguenza, negli organi di partito. Idv è contraria a questo provvedimento e tale rimarrà sino a quando non verrà provata indiscutibilmente la sua obbligatorietà, sulla quale era stato richiesto un approfondimento. Certo, non vogliamo difendere chi viola la legge, ma anche costoro, col vecchio metodo, erano chiamati a pagare la sosta e una piccola sanzione. In un momento di crisi e proprio quando il governo nazionale tartassa i lavoratori e i ceti medi l’Idv è contraria a fare altrettanto in sede locale. Perché non si è aspettato settembre per discutere un provvedimento del genere? Perché farlo proprio in questa fase, con una verifica in corso ?Nel sottolineare con forza la contrarietà nostra e del partito, stigmatizziamo il comportamento del collega Giuliano Meschini che parla a titolo del tutto personale”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X