Stipendi e bilancio
I conti in tasca
al Comune di Macerata

Prevista la riduzione del 5% sugli stipendi di sindaco e assessori. Blunno: "Vogliamo fare la nostra parte in un momento difficile per tutti"
- caricamento letture

COMUNE-GUIDO-PICCHIO1-300x200

 

di Alessandra Pierini

Quanto costerà nel 2011 la politica ai cittadini del  Comune di Macerata? Nel bilancio preventivo per l’anno appena iniziato sono previsti 488.000 euro da destinare all’indennità dei componenti della Giunta, Sindaco compreso, e dei consiglieri. Nella cifra complessiva è già stata considerata la riduzione del 5% che sindaco e assessori applicheranno ai loro compensi lordi che saranno quindi, dopo che la giunta stessa avrà deliberato in questo senso,  i seguenti: Romano Carancini (sindaco) 4.275 euro;

Assessori: Irene Manzi (vicesindaco) 3.206,25;

Marco Blunno 1.282,50, Alferio Canesin 2.565, Federica Curzi 2.565, Stefania Monteverde 1.282,50, Enzo Valentini 2.565, Luciano Pantanetti 2.565, Ubaldo Urbani 1.282,50. L’indennità risulta dimezzata nel caso in cui l’assessore sia un dipendente e non chieda l’aspettativa non retribuita. Il gettone di presenza dei consiglieri comunali è invece pari a 60 euro lordi.

Blunno-Marco

L’assessore Marco Blunno

«Se le voci relative ai componenti di Giunta sono fisse –spiega l’assessore al bilancio Marco Blunno –  la stima dei gettoni di presenza dei consiglieri è variabile e dipende da fattori quali il numero di sedute e di commissioni alle quali il consigliere partecipa e il rimborso al datore di lavoro dei permessi concessi. Per quanto riguarda la riduzione del 5% della nostra  indennità, abbiamo deciso di dare in questo modo il segnale che anche noi, in un momento difficile facciamo la nostra parte, anche se in realtà se prendessimo in considerazione le tabelle ministeriali delle indennità, le nostre risulterebbero più basse ».
Certo è che su una spesa corrente prevista pari a 42.500.000 euro, la voce politica pari a 488.000 euro incide solo per l’1,15 %. Più pesante  è invece la spesa prevista per il personale, comprensiva anche dei compensi dei dirigenti. Parliamo di 12.400.000 euro con un’incidenza sul totale della spesa corrente del 29, 12%.
Questi i compensi dei dirigenti: Andrea Castellani (Servizio Personale) 5.837, Cesare Spuri (Servizio ambiente e gestione del territorio, Lavori Pubblici)6.475,  Michele D’Alfonso (Servizio Demografico e Attività Produttive) 5.621, Alessandra Sfrappini (Servizio Cultura) 6.137, Brunetta Formica (Servizi Sociali) 5.837, Roberta Pallonari (Servizio Entrate e Polizia Municipale) 6.021, Gianluca Puliti (Servizi attività scolastiche, sportive e della partecipazione) 6.021 euro.
Altra voce rilevante nel calcolo della spesa corrente è quella relativa alle spese di funzionamento: «Abbiamo previsto – spiega Blunno – per il “funzionamento della macchina”, quindi luce, gas, acqua e quant’altro, 17.500.000 euro in cui sono compresi anche i 488.000 euro per Giunta e Consiglio».
Completano l’elenco 8.300.000 euro destinati per il 56% ai servizi sociali, per l’11% alla scuola e  per il 19% alla cultura. Vanno poi considerate i rimborsi sui mutui e i fitti passivi.

***

Il bilancio approvato la scorsa settimana dalla Giunta Carancini:

https://www.cronachemaceratesi.it/2011/03/04/la-giunta-approva-il-bilancio-macerata-stringe-la-cinghia/

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X