Lattanzi: “Rimpiango Meschini”

Secondo l'ex assessore, il sindaco Carancini continua a sottovalutare il Pdci
- caricamento letture

lattanzimichele

di Maurizio Verdenelli

Incontro lungo i corridoi dell’ospedale – lui, bottiglietta dell’acqua minerale in mano, alla conclusione del consueto orario di lavoro- Michele Lattanzi. L’ex assessore ai Servizi Sociali (per 10 anni) ed ora capogruppo consiliare del Pdci, mi fa: “In realtà nulla è risolto con il sindaco Carancini! Non so perchè dice questo, dichiarando che ci darà una maglietta da titolare in squadra. A meno che non voglia alludere ad una delega per i gemellaggi! Siamo in quattro in Consiglio, rappresentiamo una forza: non ci deve sottovalutare”. Però, lui ha scelto Luciano Pantanetti che era presente nella ‘rosa’ proposta dalla Federazione di Sinistra, di cui il Pdci fa parte…”Sì, è vero: Pantanetti faceva parte della ‘rosa’. Ma l’accordo era che dopo la scelta da parte del sindaco, era previsto un successivo giro di consultazione all’interno della Federazione. Invece Pantanetti, dopo l’indicazione del sindaco, è andato a firmare subito per l’accettazione…”. Forse temeva che, essendo lui di RC, il Pdci non l’avrebbe fatto passare. Lui peraltro ha dichiarato che non s’aspettava ciò che è venuto alla sua nomina… “Il problema è un altro: la federazione puntava a due apicalità. Sia per Rifondazione sia per il Pdci. Invece così…”. Con Giorgio Meschini vi siete trovati meglio? “Beh, c’è da dire che io ad esempio non ho avuto mai problemi con lui che viene da una cultura politica sostanzialmente diversa. Neppure quasi lo conoscevo prima che lui mi convocasse per assegnarmi la delega in giunta e per tanti anni non c’è stato mai tra noi alcun problema. Non si può pensare di dare fiducia solo perchè ad esempio con questo o con quello ci hai giocato a calcio o sei andato a sciare. Ci sono principi obiettivi da cui non si può prescindere… non si può sottovalutare il Pdci…”.
Carancini avvisato, mezzo salvato. O no? Vedremo.
Intanto è fissato giovedì  alle ore 21 l’incontro (previsto in un primo momento per lunedì scorso) tra i vertici comunali, provinciali e regionali di Pdci e Rc per cercare un accordo nel nome (o no) di Luciano Pantanetti.
Intanto, alla vigilia del consiglio comunale, questo pomeriggio, il segretario dei Comunisti Italiani ha annunciato che il gruppo voterà il programma del sindaco. “Ma la battaglia per la visibilità e la rappresentatività continua” ha dichiarato Proietti Pannunzi.
E se l’Idv cerca un’assessore donna (come richiesto dal primo cittadino) ‘mangiandosi forse le mani’ perché Paola Giorgi è in Regione e per il momento a Macerata si deve affidare nell’attesa alle boutades di Guido Garufi che non dimentica le paterne radici con lazzi e motteggi di scuola partenopea (“Perchè no, un trans?!”), il Pdci potrebbe bussare a qualche scuola calcio…. Via, si scherza, Michele!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =