Capponi e Sciapichetti sponsor
di Pistarelli e Carancini

Duri attacchi del presidente della Provincia e del consigliere regionale
- caricamento letture

pistarelli-capponi-sciapichetti

di Alessandra Pierini

Tutto il centro destra maceratese e i rappresentanti del partito nelle principali istituzioni territoriali, Regione e Provincia, si sono riuniti questa mattina attorno a Fabio Pistarelli nel corso di una partecipata conferenza stampa che è servita a ribadire il programma e gli obiettivi del candidato sindaco e della sua squadra.
“Macerata è stata finora la Cenerentola delle Marche – dice Pistarelli – ora deve ritrovare la sua identità per il futuro. La città con questo ballottaggio è a un bivio, da una parte c’è il vecchio modo di amministrare, dall’altra parte ci siamo noi con un programma volto al cambiamento per il rilancio della città con prospettive più aperte. Arriverà in tutte le case una lettera con il mio impegno per la città e, se vinceremo, tra due anni e mezzo ci sottoporremo a verifica.”

acquaroli-marinelli-capponi-pistarelli

Dello stesso avviso Franco Capponi, Presidente della Provincia di Macerata, il quale striglia i maceratesi : “Questa è un’elezione determinante per la città. La proposta di Carancini è stantìa , noi abbiamo iniziato già in Provincia ad intervenire in vari settori, abbiamo già fatto molte proposte ma i tempi di realizzazione si potrebbero accelerare se il Comune fosse disposto a collaborare. I maceratesi devono capire l’importanza di questo voto. Visti i risultati ottenuti in prima battuta ho il dubbio che non si siano mai affacciati dalla finestra  o che non hanno capito cosa proponiamo. Pistarelli è stato un ottimo candidato anche perchè entrare nell’immaginario dei maceratesi, anestetizzati da 15 anni di amministrazione di centro sinistra non è facile.”

Il Presidente Capponi non trascura le liste civiche i cui voti potrebbero essere determinanti per l’esito di questo ballottaggio: ” Siamo disposti a collaborare con tutti e invito Anna Menghi e Giorgio Ballesi, che sono forze positive, ad unirsi al nostro progetto perchè il loro elettorato è composto di moderati che vogliono un cambiamento e non possono ritrovarsi nel centro sinistra estremizzato.” Gli fa eco Fabio Pistarelli: “Non escluderei tra gli amici delle liste civiche Paolo Ranzuglia perchè anche i suoi sono animati dalla stessa nostra voglia di rinascita e cambiamento.”

marinelli-pistarelli

La parola passa ai tre neo-consiglieri regionali a sostegno di Pistarelli. Il primo è Erminio Marinelli, candidato alla Presidenza della Regione: “E’ vero che c’è una crisi ma Macerata l’ha vissuta molto di più, perdendo la sua posizione di leader. Lo dico con dispiacere perchè mi sono battuto per restare in questa provincia quando potevamo scegliere di unirci a Fermo. Mi auguro che i maceratesi aprano gli occhi.” Concludono Francesco Massi (“Macerata ha bisogno di un sindaco che sia leader carismatico per tutti gli altri sindaci ma soprattutto che non sia succube di Ancona e non ne accetti le pretese”) e Francesco Acquaroli che si rivolge agli amici eletti e non eletti: “possiamo ancora fare qualcosa perchè l’11 e il 12 aprile Macerata torni ad essere autorevole per tutta la Provincia.”

***

sciapichetti-pierino

Dal fronte del centro sinistra è invece Angelo Sciapichetti, consigliere regionale di maggioranza e unico maceratese eletto in Regione che questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, ha ringraziato quanti lo hanno votato e non solo: “Ringrazio anche Giorgio Meschini – ha detto – il quale poteva essere tranquillamente eletto in Regione dopo 10 anni di brillante attività amministrativa ma ha preferito restare fuori e sostenermi nella mia campagna elettorale.” L’impegno di Sciapichetti per Macerata riguarderà vari settori, dalla cultura a lla sanità, dalle infrastrutture all’accordo tra le università “che non può assolutamente essere ato come proposto da Capponi ma deve passare attraverso la Regione.”  L’impegno di Sciapichetti è già iniziato in questi giorni: “Il giorno di Pasqua sono stato con i volontari della Croce Verde che avevo trascurato in campagna elettorale, oggi sono stato con altri consiglieri regionali al presidio dei lavoratori della Villeroy&Boch di Castelraimondo che temono di perdere il lavoro. Queste attività sono un segno della volontà di recuperare il rapporto diretto con i cittadini.”
Sciapichetti dice la sua anche sul prossimo ballottaggio che vedrà Romano Carancini, candidato del centro sinistra di fronte a Fabio Pistarelli per il centro destra: “Non possiamo consegnare la città a venditori di menzogne. Pistarelli dice che il 54% dei maceratesi ha scelto il cambiamento ma non può assolutamente accorpare i voti delle liste ai suoi. Baldassarri dice che Carancini è un ex funzionario di partito ma Romano non lo è mai stato, è tutt’altro. Il centrodestra dice che Macerata è una città in declino mentre è stata riconosciuta come la quarta in Italia per qualità della vita. La destra è anche incoerente, basta ricordare gli interventi di Giulio Conti nei confronti di Pistarelli. Prima era pronto a battersi contro la sua candidatura, oggi è uno dei suoi sponsor.”

sciapichetti_1-200x300

L’ultimo invito di Scapichetti è al voto: “Invito tutti a tornare a votare, dobbiamo batterci contro la disaffezione e il qualunquismo.”

(Foto di Guido Picchio)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X