Settimana cruciale per la Cingolana
Strappa: Obbligati a battere la Vigor

Il dg: "Sei retrocessioni sono un'assurdità, bisognerebbe ridurle a quattro"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Stefano-strappa

di Andrea Busiello

Dodici giornate da giocare (compresi i due recuperi) e tanti punti da conquistare per rimanere in Eccellenza. La Cingolana di mister Sandro Sabbatini dovrà fare punti ovunque per cercare di non arrivare tra le ultime sei del torneo che significherebbe retrocessione in Promozione con ogni probabilità. Domenica allo Spivach di Cingoli va in scena la classifica sfida che vale una fetta di stagione: confronto salvezza contro la Vigor Senigallia. Analizzando questa gara e la situazione in generale della Cingolana abbiamo ascoltato la voce del direttore generale Stefano Strappa (nella foto) in merito.

Strappa, partiamo dalla gara persa a Jesi: sconfitta meritata?

“Sicuramente la Jesina ha meritato il successo. Noi abbiamo iniziato la gara con il freno a mano tirato e questo lo abbiamo pagato a caro prezzo, peccato perchè la sconfitta lascia una condizione di classifica difficile alla quale dobbiamo rimediare sin da subito”.

Il calendario vi pone dinanzi ad una sfida che vale la stagione: domenica ci sarà Cingolana-Vigor Senigallia…

“Si, hai detto bene una gara importante e noi dobbiamo necessariamente vincerla. Più in generale direi che la prossima settimana sarà decisiva per le sorti del nostro campionato perchè dopo la Vigor Senigallia giocheremo mercoledì il recupero ad Urbino e sabato in casa della Vis Macerata, squadre queste che sono tutte nostre rivali per la salvezza”.

Come arriva la Cingolana a questa gara? Ci saranno assenze?

“Arriviamo con fiducia e consapevolezza che non dobbiamo sbagliare. Per il momento l’unica assenza certa è quella di Domizi, appiedato per un turno dal giudice sportivo. Per il resto tutto il gruppo è a disposizione del mister in questa settimana che sarà decisamente cruciale”.

Cosa pensa delle probabili sei retrocessioni dal torneo d’Eccellenza?

“E’ una cosa assurda. Giocare i play out, vincerli e poi retrocedere sarebbe una vera e propria beffa incredibile. Bisognerebbe studiare qualcosa di alternativo per non far si che retrocedano sei squadre dall’Eccellenza. Io la mia proposta l’avevo fatta: ovvero quella di avere quattro retrocessioni dall’Eccellenza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X