Cisolla pensa a Modena:
“Vogliamo la final four”

In Emilia la sfida secca di Coppa Italia, l'ex trevigiano è recuperato
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Cisolla-1-694x1024-203x300

di Andrea Busiello

Miglior viatico per la Coppa Italia proprio non poteva esserci per la Lube che coglie la quinta vittoria consecutiva contro una buona Rpa Perugia e continua la sua marcia spedita in graduatoria dove è quarta ad un passo da chi la precede, ovvero Treviso e Cuneo. Ma ora l’attenzione di tutti è rivolta verso la sfida di mercoledi sera al Palapanini di Modena alle ore 20.30 dove i cucinieri si giocheranno in gara unica l’accesso alla final four della competizione: chi vince va a Montecatini (il 30-31 gennaio) mentre chi perde va a casa e vede sfumare il primo obiettivo stagionale. Noi abbiamo parlato di questa super sfida con Alberto Cisolla (nella foto), uscito un pò malconcio dalla sfida contro Perugia ma che sarà sicuramente della gara.

Cisolla, partiamo dalle sue condizioni fisiche: ieri ha lasciato il campo anzitempo. Bisogna preoccuparsi?

“No, a Modena ci sarò. Sono uscito perchè sono un paio di settimane che ho fastidio ad un ginocchio e ieri ho sentito un riacutizzrsi del problema ed allora per non rischiare nulla ho chiesto il cambio”.

Ritorniamo un attimo sulla sfida di domenica contro Perugia. Un successo meritato al cospetto di una buonissima squadra…

“Si, direi proprio di si perchè abbiamo proseguito a giocare una buona pallavolo. Perugia è una squadra che non merita la posizione di classifica che ha e proprio contro di noi l’ha dimostrato giocando una prova eccellente. Questi tre punti ci permettono di guadagnare altro terreno in classifica e questo è molto importante”.

Ovviamente ora l’attenzione è tutta rivolta verso la sfida di Modena. Chi approderà alla final four?

“Non lo so, è una bella domanda. E’ ovvio che la mia speranza è che sia la Lube a giocare la final four ma so bene che non sarà affatto facile. Noi andiamo a Modena per vincere. Credo, comunque, che in questi quarti di finale solo Trento parte con i favori del pronostico mentre in tutte le altre sfide regna l’incertezza”.

Visto quello che è successo nella gara di campionato a Macerata che clima si aspetta al Palapanini?

“Un’ambiente molto caldo. Modena è solitamente una piazza molto calorosa e dopo quello che è capitato a Macerata credo proprio che il pubblico sia molto acceso ma se devo dire la verità io personalmente preferisco giocare in un Palasport pieno, anche se di fede avversa”.

Cosa teme di più della formazione emiliana?

“Credo che in questa prima parte di stagione il giocatore che sta facendo meglio di tutti sia Angel Dennis e dunque sarà fondamentale marcare nel migliore dei modi proprio lui. Nel complesso sono un’ottima squadra con un bravissimo palleggiatore (Esko) che fa giostrare il gioco in maniera fluida e positiva”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X