Calcio giovanile, nella Juniores regionale
vola la Vis Macerata

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

juniores-vis-macerata1

Avevamo pronosticato un weekend importante per le prime della classe, e cosi è stato. In tutti i campionati infatti le previsioni della vigilia sono andate a buon fine e molte squadre iniziano a intravedere la via del traguardo. Partiamo dal campionato Juniores nazionale dove la R.C.Angolana mantiene salda la testa della classifica grazie al successo interno contro il Luco Canistro per 3-0. Ma sotto le altre non stanno certo a guardare: il Centobuchi infatti schianta la Pro Vasto con il medesimo risultato e continua la sua rincorsa verso i perugini distanti di una sola lunghezza. Bel successo anche della Maceratese a Fano per 3-0 ma brutto stop interno invece del Tolentino, sconfitto 3-2 dal Chieti.
Nel campionato Juniores Regionale fa scalpore lo stop del Trodica, fermato a Montegranaro con il punteggio di 3-1: risultato che fa gola alla Vis Macerata (nella foto) di mister Ricci, prima della classe e pronta ad espugnare Camerano nel recupero di giornata. In caso di successo, Spernanzoni e compagni allungherebbero sui trodicensi di 5 lunghezze e per i biancocelesti si potrebbe già parlare di mini-fuga. Nel campionato Allievi regionali neanche il Montegranaro riesce a fermare la corazzata Tolentino, che a questo punto vede sempre più la strada del primato finale. La formazione cremisi infatti è ora a 10 punti dalla Maceratese, ieri costretta al “pit-stop” da una Sangiustese fuori classifica. La sensazione è che la squadra di mister Gullo punti ad arrivare al 15 marzo, data dello scontro diretto a Macerata, con un vantaggio di almeno 4 lunghezze sui biancorossi, utile ad evitare un beffardo aggancio in caso di sconfitta. Finisce in parità il derbyssimo di Recanati mentre perde malamente la Robur in casa contro l’Osimana.
Robur che invece va fortissimo nel campionato Giovanissimi regionali e batte la Corridoniense per 3-1, approfittando dello stop obbligato della Junior Jesina, per portarsi a tre lunghezze di distanza in classifica. La Jesina però può prontamente riagguantare i bianconeri quando saranno quest’ultimi ad incontrare la Sangiustese fuori dai giochi. Continua la serie positiva della Maceratese che conquista un punto preziosissimo a Torrette e si prepara al match importantissimo di domenica prossima contro la Fortitudo Fabriano, sconfitta ieri tra le mura amiche da una San Francesco in netta ripresa e guidata sempre più dal bomber Lorenzo Maccioni, classe ’95 autentica rivelazione del campionato. In caso di vittoria la Maceratese metterebbe una seria ipoteca sulla salvezza, messa a rischio da un girone di andata davvero deludente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X