Soprano russo e musicista ucraina
insieme in “Furiosi affetti”

CORRIDONIA - Il concerto a cura dell’Orchestra barocca di Roma in programma domani alle 21 nella chiesa parrocchiale
- caricamento letture

Furiosi-AffettiUn concerto vocale-strumentale della tradizione musicale del 500 a cura dell’Ensamble dell’Orchestra barocca di Roma, “Furiosi Affetti”. Si terrà domani, sabato, alle 21 nella chiesa parrocchiale, ulteriore ed originale evento per entrare pienamente nelle atmosfere del periodo storico del Crivelli. Inoltre, la serata sarà resa ancora più interessante e significativa per la presenza del soprano Sofya Yuneeva di origini russe e alla tiorba Olena Kukina di origine ucraine, unite da legami artistici e da una profonda amicizia.

«Come successo spesso in questi mesi, ancora una volta Corridonia propone un evento di grande valore artistico e in questo caso anche fortemente simbolico: russi ed ucraini uniti nel nome dell’arte e dell’amicizia – si legge in una nota di Massimo Cesca, assessore alla Cultura -. Come amministrazione riteniamo questa circostanza di straordinaria importanza e siamo fieri di ospitare nella nostra città artisti provenienti da nazioni in conflitto ma che proprio a Corridonia testimoniano che la passione per l’arte e l’amicizia sono più forti delle ideologie e dei conflitti.

Auspichiamo pertanto la presenza di molte persone al concerto di sabato anche per riaffermare il desiderio di pace che vive in ognuno di noi. L’amministrazione comunale di Corridonia, con la collaborazione della parrocchia dei Santi Pietro Paolo e Donato, l’associazione Luigi Lanzi e l’Accademia Organistica Elpidiense, ha proposto innumerevoli e qualificati eventi nell’ambito della mostra su Carlo Crivelli – le relazioni meravigliose – prosegue l’assessore alla Cultura -. Mai come prima Corridonia ha valorizzato e fatto conoscere la preziosa opera conservata presso la locale Pinacoteca Parrocchiale e contribuito a sviluppare tra tutti i cittadini la consapevolezza dell’enorme patrimonio artistico presente in città. Ad esibirsi sabato un gruppo di affermati musicisti specializzati nella prassi barocca, nella ricerca, nella produzione discografica e didattica per sviluppare la conoscenza di questo repertorio – conclude Massimo Cesca – . Nel cinquecento l’uomo riscopre valori terreni come la bellezza, la gloria, l’amore per la vita, il potere e questa nuova concezione, che potrebbe essere riassunta con l’espressione “gioia di vivere”, si riflette totalmente nella musica profana ed in quella produzione vocale e strumentale, che prende via via il nome di frottola, villanelle, balletto e che saranno eseguite nel concerto. Per rendere l’evento maggiormente suggestivo ed unico i musicisti useranno rigorosamente strumenti dell’epoca e quindi il pubblico avrà la possibilità di ascoltare timbri musicale particolari e di grande fascino».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Come butta?
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X