Rete in tilt negli ospedali
Saltamartini: «Guasto dovuto
all’attivazione dell’antincendio»

SANITA' - Il problema si è manifestato venerdì pomeriggio, pesanti i disagi nei Pronto Soccorso dove il personale deve trascrivere a mano i dati degli utenti e i percorsi assistenziali. Incertezza sui tempi di ripristino
- caricamento letture
Saltamartini_Falcone_FF-9-325x217

Filippo Saltamartini, assessore alla sanità e vicepresidente della Regione

 

L’avaria al sistema informatico del servizio sanitario regionale sarebbe dipesa dall’attivazione casuale dell’impianto antincendio durante un intervento di manutenzione. Lo scrive oggi l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini, la vicenda risale al pomeriggio di venerdì ed era stata segnalata da Cronache Maceratesi. In sostanza gli operatori delle strutture sanitarie marchigiane , in particolare quelli dei Pronto Soccorso, da venerdì sono costretti alla registrazione a mano dei dati dei pazienti e delle relative cure e percorsi di assistenza. I problemi maggiori si sono appunto manifestati nei Pronto Soccorso, con una ulteriore dilatazione dei tempi di attesa, nel laboratorio di Analisi e nel servizio di Radiologia: alcuni servizi sono stati rimessi in rete mentre altri risultano ancora non utilizzabili, fuori uso anche il sito aziendale con il relativo albo pretorio mentre ieri la direzione Ast segnalava la persistenza di problemi invitando a non attivare il servizio di assistenza Dseo, il dossier sanitario elettronico ospedaliero.

Cosa è quindi accaduto? «Il sistema informatico del servizio sanitario regionale – rileva appunto l’assessore Saltamartini –  è stato interessato da un guasto verosimilmente determinato dall’attivazione casuale dell’impianto antincendio, durante un intervento di manutenzione ordinaria da parte della società incaricata. Risultano danneggiate alcune unità di dischi magnetici e un gruppo di Unità di crisi di tecnici specializzati è stato costituito ed è operativo ininterrottamente da venerdì per il rispristino del sistema predetto». Sui tempi non ci sono indicazioni certe: «Da ieri sera alcuni sistemi sono stati ripristinati e sono pienamente funzionanti, per altri, le attività sono più complesse e quindi richiedono ulteriore tempo. Concorrono a ristabilire il sistema tecnici della Tim e delle altre Aziende fornitrici dei servizi appaltati dalla Regione Marche. I disservizi si manifestano sotto vari profili, poiché in mancanza dell’informatica, una parte delle prestazioni deve essere rendicontata – assicura infine l’assessore – attraverso l’utilizzo del cartaceo».

(L. Pat.)

Piattaforma informatica in avaria Disagi negli ospedali, registrazioni a mano



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X