Leo, cane dieci e lode:
trova un uomo privo di sensi
e fa scattare i soccorsi

PORTO RECANATI - Protagonista un Golden Retriever, la proprietaria: «Passeggiavamo sulla riva quando ha iniziato a fare di tutto per richiamare la mia attenzione»
- caricamento letture
cane_leo-1-e1668102845804

I soccorsi all’uomo

 

di Alessandra Pierini

Trova un uomo privo di sensi e abbaia a più non posso per attirare l’attenzione della sua padrona che chiama i soccorsi. L’uomo è stato portato in ospedale.
Protagonista di questa storia è Leo, un Golden Retriever già noto a Cronache Maceratesi, per essersi perso alle Gole dell’Infernaccio ed avere ritrovato la strada dopo due giorni nel bosco. Questa volta, però, la sua impresa è molto più significativa. Con il suo intervento, Leo ha consentito di soccorrere un uomo in grande difficoltà.
E’ accaduto martedì sera, intorno alle 18,45 sulla spiaggia di Scossicci a Porto Recanati dove Leo vive con i suoi proprietari.

cane_leo-3-300x400

Leo dopo il ritrovamento

«Stavamo passeggiando in riva al mare sul lungomare Scarfiotti all’altezza del Mia – ricorda la proprietaria – io avevo le cuffiette e Leo si spostava liberamente per la spiaggia. Ad un certo punto ha iniziato ad abbaiare insistentemente verso dei massi che sono sulla riva fino all’acqua, continuava ad abbaiare e non mi seguiva».

Un comportamento strano da parte di Leo che ha insospettito la sua padrona. «Mi sono avvicinata, ho acceso la torcia del telefono e ho visto un uomo a terra, pensavo fosse morto. Poi si è lamentato e io l’ho chiamato, l’ho fatto parlare. Nel frattempo ho chiamato i soccorsi. Sono arrivate le ambulanze e lo hanno portato al pronto soccorso. Non so come sarebbe finita se non fossimo intervenuti».

 

cane_leo-2-e1668103003621

Il cane Leo si perde alle Gole dell’Infernaccio, ritrova la strada dopo due giorni nel bosco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X