Casa di riposo, in attesa di stipendio
i dipendenti della cooperativa

CAMERINO - La crisi della Eurotrend di Biella ha portato sinora a non vedere versata ancora la tredicesima e pure la paga di maggio non è arrivata. Sante Elisei, presidente della fondazione che gestisce la struttura: «Mi sto muovendo per trovare una coop che possa assorbire il personale e sopperire ai servizi»
- caricamento letture
sante_elisei-e1564405559498-650x466

Sante Elisei

 

di Monia Orazi

Sbarca anche a Camerino la crisi finanziaria della cooperativa Eurotrend, che gestisce strutture sociosanitarie in diverse regioni d’Italia, tra cui la casa di riposo di Camerino. C’è forte preoccupazione tra i circa venti dipendenti della cooperativa, che svolgono i servizi necessari ad accudire gli anziani ospiti, perché ad aprile non hanno preso lo stipendio, devono ancora percepire la tredicesima dell’anno scorso e sino ad oggi lo stipendio di maggio non è arrivato. Le bollette e le spese si stanno accumulando e molti di loro sono fortemente preoccupati per il proprio futuro.

Da circa due anni lavorano anche ad orario ridotto, in modo da ridurre le spese per la cooperativa, le loro ferie per lo stesso motivo sono state cancellate. I sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione in diverse zone d’Italia, perché sono a rischio i servizi erogati dalla cooperativa Eurotrend di Biella. Lo stato di difficoltà finanziaria si trascina da circa un anno, per rimpinguare le casse è stato chiesto ai soci lavoratori della cooperativa anche un contributo di solidarietà.

Un’ex dipendente di Pioraco, Livia Spurio, in pensione da un anno, ha anche fatto causa alla cooperativa per vedersi riconosciuti i 2.600 euro che le spettavano per le ferie non godute, cancellate dalla cooperativa nel corso di un’assemblea, con un contenzioso tuttora aperto. A Camerino si è in attesa di una nuova gara di appalto, per sostituire la cooperativa nei servizi da svolgere. A fare il punto della situazione è Sante Elisei, presidente della fondazione che gestisce la casa di riposo di Camerino: «Stavamo lavorando da alcuni mesi alla gara d’appalto per dare in affidamento il servizio ad una nuova società, aspetto di cui si occupano gli uffici comunali essendo l’ente proprietario della struttura, ma nel frattempo c’è stata un’accelerazione in negativo della situazione patrimoniale della cooperativa, che si trascinava da un anno. Abbiamo ricevuto dal Mise (ministero dello Sviluppo economico) la comunicazione che la situazione contabile è compromessa e sarà nominato un commissario liquidatore, con cui attendiamo di poterci confrontare. Nel frattempo mi sto muovendo per trovare una cooperativa che possa assorbire il personale e sopperire ai servizi sino ad oggi gestiti dalla Eurotrend, a partire dal primo giugno, da qui a qualche mese, in attesa che sia espletata la prevista gara d’appalto. I lavoratori sono comprensibilmente preoccupati e scoraggiati, arrabbiati, devono far fronte alle normali spese necessarie alle loro vite ed alle loro famiglie. Come fondazione siamo disposti ad anticipare una quota dello stipendio, chiederemo al commissario se sarà possibile farlo. Ho in programma domani un incontro con un’importante cooperativa marchigiana».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =