Parcaroli invita i candidati Unimc in Comune
e sul possibile capo di gabinetto precisa:
«Al momento non se ne parla»

MACERATA - Il primo cittadino ha chiesto ai due docenti che si contendono il rettorato per il dopo Adornato di esporre i programmi alla città. Intanto ha risposto al consigliere dem Narciso Ricotta sull'introduzione della nuova figura
- caricamento letture

 

Parcaroli_DonazioniOspedale_FF-10-325x217

Il sindaco Sandro Parcaroli

 

di Luca Patrassi

Il recupero di un rapporto positivo con l’Università era stato in campagna elettorale e anche ora il sindaco Sandro Parcaroli prosegue sulla stessa linea di incontro e di sostegno alle politiche di Unimc, finora espresse dal rettore Francesco Adornato, giunto al termine dei sei anni di guida dell’Ateneo.

Due i candidati in campo per  l’elezione a rettore di Unimc, prevista per fine giugno, sono la docente di Economia Applicata Francesca Spigarelli (leggi l’articolo) e il docente di Letteratura inglese John Francis McCourt (leggi l’articolo): il sindaco li ha invitato ad esporre i rispettivi programmi e a confrontarsi nel corso di un incontro che la Municipalità avrebbe voluto organizzare il Comune, ma il docente irlandese ha detto no al confronto a due preferendo appuntamenti in solitaria.

Insomma anche la campagna elettorale per il rettore si adegua alla esigenze della comunicazione e al marketing. Il sindaco comunque precisa un concetto: « Ho chiesto un incontro ai candidati rettore per dar modo alla città di conoscere i programmi, Unimc rappresenta un valore assoluto e ne vogliamo sottolineare l’importanza, il Comune resta comunque a disposizione se i candidati vorranno venire a presentare, anche da soli, i loro piani per Unimc e in particolare quelli legati per il territorio. Per il resto, la nostra è una posizione neutra, non entriamo in alcun modo nel dibattito elettorale».

Sempre il sindaco Sandro Parcaroli l’altro pomeriggio aveva risposto in Consiglio comunale all’interrogazione del consigliere comunale e capogruppo del Partito democratico Dem Narciso Ricotta sulla questione dell’inserimento in pianta organica della figura di Capo di Gabinetto: «E’ la previsione di una figura all’interno della pianta organica del Comune, lo abbiamo deciso nel caso che un giorno possa rivelarsi utile, non è una nomina che andremo a fare ora, al momento non se ne parla». Canta vittoria l’esponente dem Ricotta: «Prendiamo atto della marcia indietro decisa dal Comune, del resto non sembrava etico spendere decine di migliaia di euro per il Capo di Gabinetto quando si decide di aumentare la Tari del 7%».

 

Capo di gabinetto in Comune, la Lega: «Non è un’esigenza immediata». Ricotta: «Uno spreco di risorse»

Comune, 39 nuove assunzioni Nasce il Capo di Gabinetto comunale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X