Accorpamenti delle classi,
la Lega chiama a raccolta
i parlamentari marchigiani

SCUOLA - L'iniziativa del Carroccio per far sì che nell'entroterra non spariscano alcune sezioni. Il commissario Marchetti e l'assessore regionale Latini: «Prepareremo un apposito emendamento con l'obiettivo di mantenere i servizi per evitare lo spopolamento»
- caricamento letture
MARCHETTI-LATINI-LEGA

Riccardo Marchetti e Giorgia Latini

 

«La Lega Marche, in prima linea da anni per un dimensionamento scolastico che tenga conto delle esigenze dei territori e che eviti l’accorpamento indiscriminato, le pluriclassi e il conseguente spopolamento delle comunità più piccole nei piccoli comuni e nelle aree terremotate, chiama a raccolta tutti i parlamentari marchigiani a sostegno di un’azione indispensabile al territorio attraverso la firma di un apposito emendamento. Obiettivo: mantenere i servizi per evitare lo spopolamento». Lo dichiarano il commissario della Lega Marche Riccardo Augusto Marchetti e Giorgia Latini che, in qualità di assessore all’Istruzione della Regione, ha incontrato il ministro Bianchi per porre sul tavolo il problema dati alla mano.

«Anche per il prossimo anno scolastico ci troveremo difronte ad un annoso problema con l’aggravante che non è più prevista la deroga sisma – spiegano Marchetti e Latini –. Abbiamo avuto rassicurazioni dal Ministro Bianchi cui il 29 marzo scorso sono state nuovamente rappresentate le criticità caratteristiche delle Marche: molti comuni di piccole dimensioni nell’entroterra che, essendo mal collegati, soffrono particolarmente il problema dello spopolamento scolastico e quindi demografico. Serve dare attuazione all’articolo 8 del DPR 81/2009 che prevede che nei comuni montani possano essere costituite classi uniche per anno di corso e indirizzo di studi con numero di alunni inferiore a quello minimo e massimo stabilito per la scuola primaria e secondaria».

«Va sottolineato in ogni caso che è stato riconfermato nelle Marche l’organico del corpo docente. Rispetto ai numeri e nonostante un calo della popolazione scolastica avremo 766 insegnanti in più, di cui 59 impiegati nell’educazione motoria, per cui potremo riuscire a colmare alcune problematiche più urgenti, ma non basta – aggiunge l’assessore Latini che ricorda come già nel 2021 e ancora prima da parlamentare avesse proposto un emendamento per colmare le varie alcune normative poi riproposto –. Dopo le istanze di 40 sindaci dei comuni interessati sottoposte al Sottosegretario Sasso nel corso della sua visita nelle, Marche, proponiamo un emendamento unico, bipartisan in modo che si possa finalmente arrivare all’approvazione in Commissione Bilancio – conclude Latini – I parlamentari Lega lo hanno già sottoscritto e convocherò un tavolo con tutti gli eletti del territorio affinché questa modifica normativa, più volte rigettata, possa finalmente essere portato avanti e approvato all’unanimità».

Scuole, tagli e accorpamenti: «Sensibilizzare gruppi parlamentari per un emendamento bipartisan»

Classi tagliate al Filelfo e all’Ipsia, Pezzanesi: «Filisetti venga rimosso»

Tetris classi, Regione e Provincia al Ministero: «Guardare alle caratteristiche dei territori»

Sindaci infuriati per il Tetris delle classi «Danno i fondi contro lo spopolamento e poi tolgono i servizi»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X