Piani per usare i fondi del Pnrr,
summit con i sindaci maceratesi

RIUNIONE giovedì per discutere di come l'Asur intende utilizzare i contributi. Area Vasta 3 al lavoro per far fronte alla carenza di personale. Fratelli d'Italia presenta un'interrogazione in Regione su di una dirigente dell'Av3: «Far luce su alcune situazioni che starebbero deteriorando i rapporti lavorativi col personale»
- caricamento letture

 

asur-area-vasta3

La sede dell’Area vasta 3 a Macerata

 

di Luca Patrassi

Convocata da Asur e Regione per giovedì prossimo una conferenza dei sindaci dei Comuni compresi nel territorio dell’Area Vasta 3. Saranno presentati i piani che la Regione intende portare avanti con i fondi del Pnrr.

I sindaci saranno collegati da remoto con l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini e con i vertici regionali e locali dell’Asur.

Intanto si cerca di far fronte in vari modi alla carenza di personale e alle criticità che si registrano in diversi reparti. Assunzioni provvisorie, avvisi pubblici, incarichi e ricorso alla mobilità.

Una determina sancisce il passaggio in Av3 del medico Marco Frontoni, un incarico a tempo indeterminato di 38 ore settimanali, per il settore dell’Emergenza Sanitaria Territoriale, distretto di Civitanova.

Assunzione di cinque infermieri, vincitori di concorsi, per coprire ulteriori vuoti creati da dimissioni e pensionamenti: sono Laura Pecioli, Sara Silla, Benedetta Mancinelli, Eleonora Zampini e Lucia Cernetti. Una trentina – tra infermieri e tecnici – sono invece arrivati grazie alla mobilità da altre Aree Vaste dell’Asur. Gli infermieri sono Elisa Aconiti Mandolini, Antonietta Bonfitto, Daniele Bruno, Loredana Buzzelli, Sara Callipo, Simone Cantatore, Gaetano Cassetta, Lucia Castellani, Davide Coscia, Alessio Di Domizio, Serena Filipponi, Vincenzo Maioli, Arianna Mancini, Martina Meroli, Gianluca Mulas, Selenia Nebbia, Serena Ortenzi, Lucia Paolillo, Luigi Pinto, Gessica Riccetti, Umberto Schinchirimini, Michele Simonelli, Veronica Sisti e Marzia Verdatti. Poi ci sono i tecnici della prevenzione Federica Ricci e Guido Salvatelli, tecnico di laboratorio biomedico Maria Grazia Ventriglio.

Infine gli avvisi pubblici per l’assunzione a tempo determinato di specialisti in Otorinolaringoiatria e per l’assistenza primaria a Treia, Morrovalle e Monte San Martino.

ciccioli

Carlo Ciccioli

Sul fronte politico si registra una interrogazione presentata dai vertici regionali di un partito di maggioranza, FdI, che riguarda una dirigente dell’Area Vasta 3. «Lavorare in Sanità – scrivono Carlo Ciccioli, Elena Leonardi e Pierpaolo Borroni – nel pieno di una perdurante crisi dovuta alla pandemia da Coronavirus non è per nulla semplice. Personale medico ed infermieristico sono sotto pressione e certamente c’è bisogno che il luogo di lavoro non diventi un’ulteriore preoccupazione. Anzi. La nostra interrogazione è scritta con questo scopo preciso, di far luce su alcune situazioni che starebbero deteriorando i rapporti lavorativi tra il personale del comparto dell’Area Vasta 3 ed il direttore delle professioni sanitarie».

I tre esponenti regionali di Fdi aggiungono di aver ricevuto numerose segnalazioni dai singoli lavoratori, dalle organizzazioni sindacale e da studi legali interessati dalle vicende oggetto dell’interrogazione a risposta orale. «l materiale cartaceo che ci è pervenuto è corposo e voluminoso, da qui l’esigenza di presentare un’interrogazione dalla quale ci attendiamo – concludono i tre consiglieri regionali – risposte per ricucire lo strappo in essere che certamente potrebbe allargarsi condizionando negativamente il lavoro e l’organizzazione del personale del Comparto, oltre all’immagine stessa di una parte importante della Sanità marchigiana».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X