Impianti di ventilazione all’avanguardia,
in provincia 24 richieste dalle scuole
Marchiori: «Utili contro Covid e influenza»

NUOVE TECNOLOGIE - Le apparecchiature Vmc sono già state installate nelle due scuole di Villa Potenza, grazie alla partecipazione al bando della Regione, che metteva a disposizione risorse per un totale di 2 milioni di euro. L'assessore comunale di Macerata elogia l'iniziativa
- caricamento letture
Marchiori_ConsiglioComunale_FF-38-325x217

L’assessore Andrea Marchiori

 

di Mauro Giustozzi

Installazione nelle aule scolastiche di impianti di ventilazione meccanica controllata: Marche all’avanguardia, Macerata tra le prime città italiane ad aver messo in funzione apparecchiature Vmc e gli altri comuni della provincia sono stati quelli che a livello regionale hanno presentato il più alto numero di domande, 24, per poter beneficiare nelle proprie scuole di questo moderno sistema capace di combattere il Covid ed i virus influenzali. «Gli impianti di ventilazione meccanica controllata installati nelle due scuole di Villa Potenza, l’Anna Frank ed Helvia Recina che coprono complessivamente 13 aule sono stati avviati ad inizio anno scolastico, funzionano bene ed è un sistema ottimale in termini di benessere – afferma l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Marchiori -. Le Marche sono state la prima regione ad investire su questi impianti grazie all’intuizione degli assessori Giorgia Latini e Francesco Baldelli, ai quali va un grande ringraziamento, anche perché sono impegnati per proseguire su questa strada. Stiamo già predisponendo nuovi progetti nel caso in cui si presentassero dei bandi dedicati alla Vmc così da farci trovare pronti».

Gli impianti Vmc, oltre a essere in grado di assicurare una qualità dell’aria interna idonea alla tutela della salute sono progettati in modo da limitare la dispersione termica, il rumore, il consumo di energia, l’ingresso dall’esterno di agenti inquinanti, come ad esempio polveri, pollini, insetti e così via, e di aria calda nei mesi estivi. Dieci aule della scuola primaria ‘Anna Frank’ e tre aule della scuola d’infanzia ‘Helvia Recina’ sono dotate di impianti di ventilazione meccanica controllata e così 158 studenti e i loro operatori scolastici possono svolgere in tutta sicurezza le lezioni in presenza.

scuola-scuole-aula-banco-banchiTutto questo è stato ottenuto grazie alla partecipazione al bando della Regione Marche, che metteva a disposizione risorse per un totale di 2 milioni di euro: il Comune di Macerata si è visto aggiudicare in toto la somma richiesta, pari a 52.000 euro, per l’installazione degli impianti di ventilazione meccanica che sono in grado di garantire il ricambio d’aria e di ridurre quasi totalmente le particelle infette e di assicurare quindi la salubrità degli ambienti. Di conseguenza, la loro installazione è utile nell’immediato quale efficace strumento di contrasto al Covid, ma lo sarà anche in futuro contro il diffondersi dei virus influenzali. A Macerata le due scuole di Villa Potenza sono le uniche al momento ad avere questi modernissimi impianti: neppure il polo scolastico costruito alle ex Casermette, quello dove sono stati spostati gli istituti Alighieri e Mestica inaugurati sul finire del 2019, ne dispone in quanto in queste scuole funziona un impianto centralizzato di ventilazione tradizionale senza filtri che gestisce il ricambio di aria. La Vmc è invece un sistema innovativo che garantisce benessere, il ricambio di aria di qualità senza condizionamento e benessere agli studenti.

«L’installazione di questi apparecchi, infatti, è utile nell’immediato quale efficace strumento di contrasto al Covid-19 – ricorda l’assessore ai Lavori pubblici, Andrea Marchiori – ma lo sarà in futuro anche contro il diffondersi dei virus influenzali e, in generale, per il benessere psico-fisico degli studenti. Gli impianti permettono due ricambi completi d’aria ogni 40 minuti con la particolarità che l’aria viene prelevata dall’esterno, filtrata e immessa nelle aule allo stesso livello di calore che aveva in precedenza, per cui i ragazzi hanno sempre aria pulita senza essere sottoposti ad alcuna escursione termica. L’accensione degli impianti non è centralizzata, per cui in ogni aula si può accendere l’impianto solo quando serve, senza sprechi di energia. Questi impianti permettono un’areazione ancora migliore di quella che si avrebbe aprendo le finestre e siamo orgogliosi di aver avviato questo progetto virtuoso». Per quanto riguarda le nuove scuole che saranno edificate nei quartieri Le Vergini e in quello di Corneto i locali saranno dotati di sistema di ventilazione meccanica controllata già nella fase di costruzione, oltre che delle migliori attrezzature per il risparmio energetico in relazione sia ai consumi elettrici che a quelli idrici. Comune che investe nelle strutture che ospitano le scuole per una maggiore sicurezza e salubrità degli ambienti per un patrimonio di edilizia scolastica all’avanguardia.

Ventilazione meccanica a scuola, «l’opposizione non dice il vero»

«Ventilazione nelle scuole, l’Oms elogia il Modello Marche»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =