Nuova allerta meteo
A Porto Recanati allagati sottopassi
Infiltrazioni d’acqua all’Itis Divini

MALTEMPO - La Protezione civile ha diramato un nuovo bollettino, stavolta di colore giallo per il Maceratese. Il sindaco della città costiera, Andrea Michelini, sulla chiusura delle scuole: «Non è stata una scelta presa a cuor leggero, volevo evitare rischi». Sopralluogo della Provincia all'istituto di San Severino
- caricamento letture
maltempo-porto-recanati

Il maltempo di oggi a Porto Recanati

 

di Gianluca Ginella

Mentre nelle Marche arriva una nuova allerta meteo per domani, più attenuata rispetto a quella di oggi, in provincia si fanno i conti con i danni lasciati dalle piogge torrenziali che sono precipitate sin dalle prime ore del mattino. Tra le città dove si temevano i peggiori effetti c’era Porto Recanati, tanto che il sindaco Andrea Michelini, eletto lunedì sera, ieri aveva deciso di chiudere le scuole di ogni ordine e grado. Oggi il neo primo cittadino ha spiegato su Facebook nella neonata pagina per le segnalazioni del sindaco: «Non è stata una scelta presa a cuor leggero». Da domani comunque è previsto che le lezioni riprendano normalmente anche perché l’allerta meteo passa da arancione e a gialla per il Maceratese, l’Anconetano e il nord delle Marche. Il sud della regione resta in allerta arancione anche domani (nel pomeriggio comunque è previsto un miglioramento del tempo).

ramo-caduto-porto-recanatiA Porto Recanati le conseguenze del maltempo non si sono fatte attendere e già alle 7,15 di questa mattina lungo la Statale Adriatica, è caduto un albero: «creando disagi al traffico: Protezione civile e Polizia municipale hanno immediatamente provveduto alla rimozione – dice Michelini -. I due sottopassi, a nord e a sud della città, si sono allagati impedendo il passaggio ai veicoli e costringendo la chiusura al traffico. La situazione attuale è costantemente monitorata e nel frattempo l’allerta è passata dalla tipologia “arancione” a “gialla”. Speriamo che le condizioni meteo possano continuare a migliorare e auspichiamo di poter ritornare a condizioni di normalità al più presto». Sulla chiusura delle scuole: «So bene che crea condizioni di disagio per tutti quei genitori che devono recarsi al lavoro e non sanno a chi affidare i propri figli. Le comunicazioni pervenute dalla Protezione civile regionale hanno prefigurato un’allerta di tipologia “arancione”, ovvero rischio idrogeologico alto. Un’allerta di questo tipo mette nelle condizioni di dover tutelare obbligatoriamente e in ogni modo la sicurezza di tutta la cittadinanza. In aggiunta, erano state preannunciate dalla Guardia costiera di Ancona possibili trombe d’aria tra Numana e il Musone, tra le 9 e le 10 di stamattina. Pertanto, si è preferito optare per un eccesso di prudenza, piuttosto che cedere alla possibilità di esporre i nostri bambini e bambine a potenziali condizioni di rischio».

A proposito di scuole, a San Severino la Provincia ha effettuato un sopralluogo all’Itis Divini in seguito ad una infiltrazione d’acqua. Il problema, sempre legato al maltempo, c’è stato nell’aula magna al piano superiore dell’istituto: «I tecnici hanno evidenziato la rottura di una parte della guaina esterna – scrive la Provincia -, probabilmente dovuta al vento. È stato già predisposto l’intervento di riparazione che sarà effettuato solo a seguito del miglioramento delle condizioni climatiche». I vigili del fuoco sono stati impegnati nel corso della giornata con diversi interventi legati ad allagamenti. In particolare sono stati sette per acqua che si è infiltrata in capannoni: a Macerata (via Barilatti), Cingoli, Recanati, Montefano, Valfornace. Il problema è sempre stato quello di canaline di scolo che si sono intasate non riuscendo più a far defluire l’acqua. A Civitanova una pianta è caduta questa mattina all’inizio della pista ciclabile. Domani non sarà bel tempo nelle Marche ma è previsto un miglioramento rispetto a oggi. La Protezione civile ha emesso per tutta la giornata di domani la nuova ordinanza a causa del protrarsi della perturbazione che oggi ha sferzato quasi tutto il territorio con raffiche di vento forti e pioggia a tratti. Le piogge dovrebbero attenuarsi nel pomeriggio di domani. Stando al bollettino, in queste ore «una circolazione depressionaria sull’Italia centro-meridionale continua a mantenere condizioni di instabilità e temperature in ulteriore diminuzione, per l’ingresso di aria più fredda dai Balcani».

 

maltempo-porto-recanati-2-650x614

Allagamenti, vigili del fuoco al lavoro: 40 interventi nelle Marche

In arrivo fortissime piogge, Porto Recanati chiude le scuole

Porto Recanati, batosta per il centrodestra La sinistra vince senza simboli E anche il Pd si lecca le ferite

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X