Focolaio nel Piceno: «Vaccini subito,
se ne potrebbero attivare altri»

COVID - Il direttore dell’Asur Marche Nadia Storti stamattina ad Ascoli insieme con l'assessore regionale Saltamartini per ascoltare i sindaci sul riassetto della Sanità locale, non nasconde la preoccupazione per l'impennata di contagi in nell'Ascolano e invia un messaggio ai giovani: «Siate responsabili verso le persone più fragili». IL VIDEO
- caricamento letture

 

«La situazione è sotto controllo ma certo c’è preoccupazione perché da quello del Piceno potrebbero avviarsi altri focolai di contagio nella  nostra regione».

nadia-storti

Nadia Storti oggi ad Ascoli

Lo ha detto Nadia Storti, dg dell’Asur Marche stamattina ad Ascoli Piceno dove si è recata insieme all’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini per ascoltare i sindaci sul riassetto della Sanità locale. Non ha nascosto la preoccupazione per il focolaio che si è sviluppato in Riviera e ancora una volta ha lanciato un monito invitato i marchigiani che ancora non l’hanno fatto a sottoposti alla inoculazione del siero anti-Covid. «Il dipartimento Prevenzione dell’Asur – ha aggiunto la Storti – ha comunque fatto tutto il tracciamento dei contatti. Anche se i sintomi sono banali,  non dobbiamo pensare che sia utile spostare la vaccinazione a settembre, perché c’è la variante Delta e potrebbe essere troppo tardi. Vorrei mandare un messaggio ai ragazzi: siate responsabili verso le persone più fragili. Purtroppo siamo ancora lontani  dall’immunità di gregge».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X