Lo scatto di Vinicio Morgoni,
Civitanova ha il primo candidato
alle comunali del 2022

POLITICA - Il 65enne, originario di Potenza Picena, è stato presidente dell'associazione anziani e referente locale di Civita senior. Fa parte della lista civica "La nostra città" che è stata la prima a presentarsi, in largo anticipo, per le comunali. «Il dna delle poltrone non è il nostro. Nessun pregiudizio su alleanze, purchè si condivida il nostro metodo di lavoro»
- caricamento letture
vinicio-morgoni

Nella foto in primo piano Vinicio Morgoni e dietro Giovanna Capodarca Agostinelli e Luciano Baiocco

 

di Laura Boccanera

Civitanova ha il suo primo candidato sindaco per la campagna elettorale del prossimo anno. Scalda i motori anzitempo la nuova lista civica “La nostra città” che ha scelto di presentare già il primo candidato che competerà per le elezioni amministrative di Civitanova del 2022 quando il mandato del sindaco Fabrizio Ciarapica arriverà a scadenza.

vinicio-morgoni-2-325x244

Vinicio Morgoni, è il primo candidato sindaco per le elezioni del 2022 a Civitanova

Si tratta di Vinicio Morgoni, 65 anni, funzionario dell’ispettorato del lavoro, originario di Potenza Picena e anima del mondo delle associazioni legate alla terza età. Anni fa aveva presentato dei progetti legati agli anziani come Civita Senior per offrire servizi alla fascia di popolazione meno giovane. La lista che lo appoggia non ha svelato ancora i nomi che fanno parte della squadra e che verranno presentati nei prossimi giorni assieme ai primi punti del programma. Questa mattina alla presentazione erano presenti alcuni cittadini del mondo civico: l’ex candidata sindaca Giovanna Capodarca, la portavoce Marina Vezzoso, il presidente della fondazione Bruscantini Luciano Baiocco e alcuni cittadini tra cui Giorgio Medori. «Il dna delle poltrone non è il nostro – afferma subito per formulare la carta d’identità della compagine – siamo diversi per metodo. All’interno con noi ci sono persone che vengono dal centro destra e altre che vengono dal centro sinistra. Vogliamo essere una presenza che innovi il meccanismo di contrapposizione comunisti/fascisti, guardare ai fatti perché nelle associazioni si fanno i fatti. Cosa che non vediamo nella contrapposizione in questo Comune». Da un punto di vista politico non ci sono pregiudiziali su una possibile alleanza né a destra né a sinistra «basta che si condivida il metodo e il nostro è fatto di gruppi di lavoro. Mi rifaccio a don Sturzo, la politica deve servire, non servirsi di». Per quanto riguarda il programma Morgoni annuncia che un gruppo composto da alcuni volontari esperti  è al lavoro per formulare 15 proposte  che riguardano la città, ma sicuramente gli anziani sono una fetta di elettorato alla quale la lista guarda con particolare attenzione. «A Civitanova ci sono 9mila anziani – continua – se il comune riuscisse attorno alle loro esigenze a creare una rete di associazioni e di privati che offrano aiuti e assistenza si creerebbero anche posti di lavoro». Una vecchia ipotesi progettuale questa che lo stesso Morgoni aveva proposto anche all’ex amministrazione Corvatta, ma che poi non ha avuto seguito. Per il commercio e le attività produttive la proposta è virare sull’e-commerce locale e sulla creazione d’impresa: «il comune dovrebbe creare in sede locale qualcosa come quanto fatto dal “Pesce azzurro” nel nord delle Marche, facendolo gestire dal mercato ittico, la nostra visione è Keynesiana, lo Stato deve investire. Per i negozianti va fatta formazione ed elaborato un progetto del distretto moda Civitanova per l’e-commerce. Occorre creare una sceneggiatura della città per invogliare a venire a Civitanova». Morgoni annuncia di aver già iniziato a dialogare con partiti e liste civiche riunite attorno all’ipotesi di un progetto comune, con l’avvertenza per chi si imbarca: «La vecchia politica dei valzer non è nel nostro Dna. Da oggi inizierà una nuova fase e ci presentiamo alla città».

 

“Civita senior”, parola d’ordine: prevenzione

Un’associazione per la terza età, nasce Civita senior

“Un appartamento per due”: welfare e edilizia vanno a braccetto

Una mattinata dedicata al dialogo giovani-anziani



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X