Ciarapica contro Carancini:
«Non faccia campanilismo
Corsi professionista stimata»

CIVITANOVA - Il sindaco replica al consigliere regionale dopo l'attacco alla neo direttrice dell'Emergenza in Av3: «Condanno le parole che denigrano un medico stimato da tutta la comunità. L'amico Romano è in Regione per rappresentare il territorio, non per il suo ospedale»
- caricamento letture
carancini_ciarapica

Romano Carancini e Fabrizio Ciarapica

 

«Ritengo inopportuno il primo intervento di Romano Carancini nel ruolo di consigliere regionale, che ha lanciato un’accusa senza precedenti ad una professionista stimata come la dottoressa Corsi e alla dirigenza, nella persona della dottoressa Nadia Storti». A dirlo Fabrizio Ciarapica, sindaco di Civitanova, dopo l’accusa del consigliere regionale dem ed ex sindaco di Macerata Carancini che ha accusato Nadia Storti, direttrice Asur e facente funzione in Area vasta 3, di aver scelto Daniela Corsi a capo dell’Emergenza Urgenza dell’Av3 come “cambiale politica”. Dopo la replica dell’assessore regionale Filippo Saltamartini, tirato in ballo da Carancini, arriva anche quella del sindaco di Civitanova, dove Corsi è primaria di Rianimazione. Ieri Corsi ha anche replicato su Cm: «Smettetela di usare noi professionisti per i vostri giochi politici di basso livello».

Oggi Ciarapica specifica: «Dispiace leggere certe considerazioni da parte di chi ha fatto l’amministratore, e che quindi dovrebbe conoscere bene cosa significhi fare delle scelte e individuare le persone giuste per determinati ruoli strategici. Oggi l’amico Romano è in Regione a rappresentare il territorio e non per fare campanilismo per il suo ospedale. È triste che etichetti una scelta, fatta in piena autonomia dalla direttrice sanitaria in base alle competenze e alla professionalità, come una cambiale elettorale. La dottoressa Corsi è stata scelta per l’esperienza che ha maturato e per la grande competenza sul campo. Da sindaco di Civitanova posso dire di conoscerla personalmente e so quanto impegno e quanta capacità ha dimostrato soprattutto nel periodo di emergenza del Covid perché ho lavorato ogni giorno a stretto contatto. E quindi penso che sia la persona più giusta non per Civitanova, ma per tutto il territorio. Dispiace davvero che chi ha esperienza politica e che ha amministrato il capoluogo possa uscire con giudizi di questo tipo. Mi unisco quindi all’assessore Saltamartini nel condannare le parole che vanno a denigrare una professionista e un medico stimato da tutta la comunità».

Daniela Corsi pronta alla sfida «Lunedì riapre il Covid center, necessario tenere gli ospedali puliti»

«Nomina Corsi non mi compete Carancini? Se la sanità non funziona è colpa del suo partito»

Nomina di Daniela Corsi, Carancini: «Cambiale pagata alla sanità dei poteri dal duetto SS Storti-Saltamartini»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X