facebook twitter rss

Choc in centro storico,
tenta di violentare studentessa:
arrestato un 33enne

MACERATA - Una ragazza di 19 anni stava rincasando quando un giovane l'ha afferrata, urlando e iniziando a trascinarla. Lei è fuggita e ha chiamato la polizia. In manette un marocchino, era uscito dal carcere pochi giorni fa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
2K Condivisioni

Il 33enne nell’auto della polizia all’uscita dalla questura di Macerata

 

di Gianluca Ginella

L’ha afferrata alle spalle, le ha tappato la bocca con una mano e ha iniziato a trascinarla gridando «Dobbiamo scopare», lei, una studentessa maceratese di 19 anni, è fuggita e ha chiamato la polizia. Arrestato l’aggressore, un 33enne marocchino, A. H., accusato di tentata violenza sessuale (da pochi giorni era uscito dal carcere). L’episodio è avvenuto nella notte nel centro storico di Macerata. Il magrebino ora è in cella a Montacuto di Ancona.

Era tornata a casa per le feste di Natale e questa notte, intorno all’1,30, stava rincasando dopo aver trascorso la serata con alcuni amici in un locale. E’ stato allora che una studentessa maceratese di 19 anni è stata vittima di un tentativo di violenza sessuale avvenuto poco lontano da dove vive la giovane. La ragazza è stata bloccata in un vicolo, traversa di via Don Minzoni, vicino al duomo. Un 33enne marocchino, ubriaco, ha afferrato la ragazza alle spalle e con violenza le ha tappato la bocca per non farla gridare e ha iniziato a urlare: «Dobbiamo scopare». Il giovane poi ha iniziato a trascinare la ragazza, lei si è divincolata, si è voltata ed è riuscita a vederlo bene in volto. Poi è riuscita ad urlare, così forte che l’aggressore si è spaventato, ha avuto un’esitazione e la ragazza è riuscita a fuggire e correndo ha raggiunto la sua abitazione. Da lì ha poi ha chiamato il 113. Una prontezza decisiva quella della ragazza. Sul posto sono intervenute immediatamente le volanti grazie al rafforzamento dei servizi disposto in occasione delle festività dal questore Antonio Pignataro. Gli agenti si sono subito messi a cercare l’aggressore e lo hanno trovato vicino a dove era avvenuto il tentativo di violenza. A. H., marocchino, senza fissa dimora, era uscito pochi giorni fa dal carcere di Firenze, dove si trovava per spaccio di droga. Gli agenti della Squadra volanti, comandata dal commissario capo Lorenzo Comodo, hanno portato in questura il 33enne che in seguito alle indagini, svolte dalla Squadra volanti e dalla Squadra mobile, diretta dal commissario capo Maria Raffaella Abbate, è stato arrestato per il tentativo di violenza sessuale e in mattinata portato al carcere di Montacuto, ad Ancona.  

(Ultimo aggiornamento alle 12,15)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X