facebook twitter rss

Varco a mare,
tremila firme contro il parcheggio
Frinconi: «Si annulli la delibera»

CIVITANOVA - Il segretario del Partito Democratico chiede un atto formale al sindaco
sabato 7 Settembre 2019 - Ore 10:32 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
117 Condivisioni

Guido Frinconi

 

Quasi tremila firme per il no al parcheggio sul Varco a mare, il segretario del Pd Guido Frinconi mette alle strette il sindaco: «Ora annulli la delibera». Non c’è la maggioranza per portare all’approvazione in Consiglio il progetto presentato dalla ditta Strever per la riqualificazione del centro e dopo la mobilitazione di cittadini e associazioni pare che anche da Palazzo Sforza l’idea abbia subito una battuta d’arresto.

Voci di “tregua” che però non rassicurano il movimento “Amici del Varco” e ora anche il segretario del Partito Democratico Guido Frinconi chiede un atto formale per annullare la delibera con la quale la giunta ha preso atto del progetto presentato da Strever come project financing. «Lo stop è stato dato da alcuni consiglieri della sua stessa maggioranza e dalla grande mobilitazione dei civitanovesi unita a quella dei non residenti che, insieme ai consiglieri di minoranza ed alle associazioni, hanno accolto la protesta ed hanno contribuito a raccogliere, con l’impegno dei cittadini, le ormai quasi 3000 sottoscrizioni per far sapere a sindaco e giunta che nessuno vuole la realizzazione di una colata di cemento nel cuore identitario di Civitanova – sottolinea Frinconi – ed alle condizioni capestro per la città che Ciarapica voleva imporre all’insaputa di tutti. A nome del Partito Democratico di Civitanova ed interpretando la volontà dei cittadini, chiedo ufficialmente a Ciarapica ed alla giunta che provvedano ad annullare, con le forme previste dalla legge, la delibera del 27 giugno scorso in quanto contraria alla volontà della cittadinanza e a quella politica, nonché di occuparsi di instaurare un confronto serio e costruttivo con la popolazione e le associazioni, se è vero, come tante volte ha dichiarato, che vuole realizzare una riqualificazione della città e non invece una supina sottomissione agli interessi del privato ed all’insaputa dei cittadini».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X