Ciarapica difende la Gabellieri
e richiama all’ordine Marzetti:
«Non perdiamo lo spirito di gruppo»

CIVITANOVA - Il sindaco prende posizione dopo le polemiche degli ultimi giorni nella sua maggioranza
- caricamento letture
consiglio-comunale-dicembre-2918-ciarapica-gabellieri-civitanova-FDM-9-325x217

Fabrizio Ciarapica e Maika Gabellieri

 

L’assessore Maika Gabellieri resta al suo posto, il sindaco invita il consigliere Sergio Marzetti a fare autocritica e tutta la maggioranza al senso di responsabilità: «Non perdiamo quello spirito di gruppo che ci ha fatto vincere le elezioni, portiamo avanti insieme il programma elettorale condiviso, un impegno preso con la città che non possiamo disattendere». Fabrizio Ciarapica mette la parola fine sulla polemica che ha tenuto banco per giorni dopo che il consigliere Marzetti aveva richiesto il “licenziamento” dell’assessore Maika Gabellieri dopo l’ultima gaffe in piazza con un night club come sponsor di una serata promossa dal Comune. Ma il primo cittadino sulla Gabellieri tiene la barra dritta, nessun rimpasto. «Dispiace che se la prenda proprio con la Gabellieri – dice Ciarapica – prima eletta consigliere comunale dai cittadini e poi nominata assessore, che è anche persona seria e affidabile, sempre presente e dinamica, proprio come fu ai suoi tempi Marzetti».

aa4fc0bb-6a40-4d9f-baaf-db79980aafff-e1567435752813-650x571

Il cartellone pubblicitario del night club Top esposto in piazza

Il sindaco interviene dopo che il dibattito si è scaldato con 4 consiglieri della maggioranza che avevano chiesto il passaggio di Marzetti all’opposizione e altri consiglieri, sempre della maggioranza di governo che invece da quel comunicato prendono le distanze. «Se Marzetti, in un colpo solo, è riuscito a chiedere la sostituzione dell’assessore Gabellieri, a prendersela con i consiglieri che l’hanno difesa, ad attaccare il presidente del Consiglio Morresi ed il sottoscritto, penso che quando parla di litigiosità un po’ di autocritica debba farsela – aggiunge Ciarapica -. Quella stessa autocritica che anche io quotidianamente mi faccio, perché è indispensabile a migliorare l’azione amministrativa. Lo invito a scendere sullo stesso campo, tra alleati si riconoscono meriti e si evidenziano errori, senza diventare per forza dei tagliateste o accanirsi su un capro espiatorio. A Sergio riconosco la buona fede delle sue dichiarazioni, il voler essere stimolo positivo per tutti e lontano da una critica fine a se stessa. Però, da uomo di lungo corso qual è, mi aspetto pure che meglio degli altri sappia comprendere e valutare le diverse situazioni, e che metta a disposizione la sua preziosa esperienza per sostenere l’amministrazione insieme agli altri consiglieri di maggioranza. Ho sempre guardato a lui con grande stima e fiducia e quella stima è inalterata, così come è la considerazione che ho per tutti i componenti della mia squadra. Difendo l’operato della giunta e dell’assessore Gabellieri: questo non significa che non abbiamo sbagliato mai, tutti noi commettiamo degli errori, così come ne avrà commessi anche Marzetti nei suoi 17 anni in giunta, ma nessuno della maggioranza all’epoca – conclude – si è mai permesso di chiederne al sindaco la sostituzione».

Marzetti dribbla le critiche: «Io all’opposizione? Piuttosto il sindaco si sganci dagli adulatori»

Silvia Squadroni al fianco di Marzetti: «Una delle peggiori amministrazioni, lo spot del night l’ultimo esempio»

Spot night a Civitanova glamour: «Gabellieri leale e preparata, Marzetti passi all’opposizione»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X