Silvia Squadroni al fianco di Marzetti:
«Una delle peggiori amministrazioni,
lo spot del night l’ultimo esempio»

CIVITANOVA - L'ex presidente del Cda dei Teatri critica l'assessore Gabellieri e difende il consigliere di maggioranza che ne ha chiesto le dimissioni
- caricamento letture
squadroni-tdic-teatri-civitanova-FDM

Silvia Squadroni ex  presidente TdC

 

L’ex presidente del Cda dei Teatri di Civitanova al fianco di Sergio Marzetti. Silvia Squadroni difende con una lettera il consigliere attaccato dall’invettiva di 4 esponenti della maggioranza dopo la richiesta di rimpasto e di rimozione di Maika Gabellieri da assessore alla cultura che Marzetti ha inoltrato al sindaco dopo la lotta intestina con i Teatri e la gaffe con la promozione del night club alla serata glamour. Marzetti incassa il plauso della Squadroni che gli esprime stima per la sua presa di posizione: «Ha esercitato ed esercita un diritto di critica, perno di una democrazia occidentale, inviso al minculpop – scrive la Squadroni – io stessa sollevai il problema Assessorato alla Cultura e l’inarrestabile malattia dell’apparire di cui era ed è afflitta Maika Gabellieri. Ha ragione Sergio Marzetti quando afferma che Maika Gabellieri ha azzerato, di fatto, due interi Cda dell’Azienda Teatri, invadendo campo e competenze per avocare a se stessa qualcosa che dovrebbe competere a chi di Teatro mastica ed ha masticato».

La Squadroni elogia anche i due consiglieri che non hanno sottoscritto il comunicato contro Marzetti e invece parole amare ha per Fabiola Polverini che era consigliera dei Teatri sotto la presidenza Squadroni. «Mi inorgoglisce assistere alla presa di distanza di ben due consiglieri di maggioranza – continua – anche se l’attuale consigliere comunale, Fabiola Polverini, già membro dell’Azienda Teatri e firmataria del documento contro l’assessore Gabellieri che conservo gelosamente, per pudore avrebbe dovuto tacere».

La Squadroni ricorda poi le varie gaffe d’immagine e reputazione che hanno toccato Palazzo Sforza, le porno palme, le parole sui social dell’assessore Troiani e infine la pubblicità del night in un evento istituzionale promosso dal Comune: «Trovo quantomeno inopportuno che un night club sponsorizzi un evento quale Civitanova Glamour e trovo inaccettabile che un assessore non verifichi preventivamente l’elenco degli sponsor visto che a promuovere l’evento. Quindi bene ha fatto Sergio Marzetti – conclude la Squadroni – ad esprimere il proprio dissenso che resterà agli atti quando, negli anni a venire, di questa amministrazione si parlerà come di una delle peggiori di Civitanova. La ciliegina sulla torta del parcheggio in piazza e l’affidamento in gestione per 35 anni ad un soggetto privato di oltre 1.400 posti auto a pagamento, dovrebbe scuotere molte più coscienze delle migliaia che già si sono turbate. Ma qualcuno si è chiesto a chi è venuta questa idea? Chi l’ha coltivata e la coltiva tutt’ora al di là dei tre passi avanti e due indietro del sempre piùimbarazzato Fabrizio Ciarapica? Se esistano o meno legami di qualsivoglia tipo tra impresa proponente e qualche amministratore locale?»

 

Spot night a Civitanova glamour: «Gabellieri leale e preparata, Marzetti passi all’opposizione»

Civitanova Glamour, l’organizzazione: «Il night paga le tasse come tutti» Marzetti: «Si dia il benservito a Gabellieri»

Civitanova Glamour, lo sponsor è un night Indignazione social: «Ma non bastavano le porno palme?»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =