Ricostruzione, tecnici contro Piermattei:
«Basta scaricare le responsabilità»

LA REPLICA di Roberto Di Girolamo, presidente del sindacato Inarsind, alle dichiarazioni della sindaca di San Severino: «Si vergogni e corra lei per tre anni senza incassare un euro, cercando di applicare norme fatte con i piedi»
- caricamento letture

roberto-di-girolamo

Roberto Di Girolamo

 

«Si vergogni. Il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei, come tutti i politici scarica sui tecnici le inadeguatezze della ricostruzione». Così Roberto Di Girolamo, presidente di Inarsind Marche (sindacato architetti ed ingegneri liberi professionisti), risponde a Piermattei, che nel corso di una lezione svoltasi a San Severino in uno dei cantieri di ricostruzione di un palazzo con danni gravi, si è lamentata della mancata presentazione delle pratiche (leggi l’articolo).

«Egregio sindaco – afferma Di Girolamo – corra lei per tre anni senza incassare un euro, cercando di applicare norme fatte con i piedi, dietro le paturnie degli uffici tecnici che chiedono cose diverse per 138 comuni del cratere. Corra lei per tre anni dietro ai clienti cercando di spiegare che il contributo non copre un lavoro ben fatto, oppure dietro ai politici che continuano a dire che tutto è pagato, ma questo non è vero. Corra lei per tre anni dietro alle banche che per un nonnulla ritardano i pagamenti. Visto che si ritiene così brava si prenda una laurea in ingegneria e cominci a fare professione, forse si accorgerà che è più semplice parlare da sindaco che esercitare la professione da tecnico». Di recente i tecnici si sono riuniti a Caldarola per ribadire di nuovo tutte le criticità di una ricostruzione in stallo e a settembre, se non ci saranno cambiamenti, minacciano la serrata, con la mancata presentazione per protesta delle pratiche di ricostruzione.

Sisma, il cantiere diventa un’aula Piermattei sulla ricostruzione: «Non vengono presentate le pratiche»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X