Pistole in pugno
rapinano la sala slot

MACERATA - Nel mirino la Gambling di via Roma, due uomini gli autori del colpo che ha fruttato circa 1.200 euro. Uno di loro ha immobilizzato l'impiegato puntandogli l'arma, poi rivelatasi un giocattolo, alla tempia, l'altro ha preso il denaro per poi fuggire
- caricamento letture

 

polizia-archivio-arkiv-notte-4-325x217

Foto d’archivio

 

Armati di pistole rapinano la sala slot. E’ successo intorno all’1,30 della notte fra mercoledì e giovedì a Macerata, in via Roma, alla Gambling. Due i malviventi che con il volto coperto da una maschera bianca e il capo nascosto dal cappuccio della felpa hanno intimato in perfetto italiano, e con inflessione dialettale maceratese, all’unico impiegato, un 60enne del posto, di restare fermo. Uno dei due lo ha bloccato a terra puntandogli la pistola alla tempia, l’altro è andato dietro il bancone e ha preso l’incasso, circa 1200 euro. Nel frattempo c’era un cliente nella sala slot che, sentite le urla dell’impiegato, è corso verso l’ingresso ma poi è fuggito una volta che uno dei due banditi gli ha puntato addosso la pistola minacciando di sparare. I due sono poi fuggiti, lasciando a terra una delle pistole usate per il colpo che si è rivelata essere un giocatolo. L’impiegato ha subito chiamato aiuto, sul posto sono intervenuti i titolari e la polizia che cerca, attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza, di risalire agli autori della rapina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =