facebook twitter rss

Maxi operazione all’Hotel House,
controllate 94 persone:
raffica di denunce (FOTO/VIDEO)

PORTO RECANATI - Blitz dei carabinieri nel palazzone multietnico: 40 militari in azione anche con elicottero e unità cinofila. In due sono finiti nei guai per spaccio, tre per occupazione abusiva di un appartamento e altrettanti per violazione del foglio di via. Fermati anche 32 veicoli. Sanzioni agli esercizi commerciali
martedì 9 Aprile 2019 - Ore 11:59 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
521 Condivisioni

 

Denunce per spaccio, occupazione abusiva di un edificio, violazioni al foglio di via e sanzioni agli esercizi commerciali. E’ questo l’esito della maxi operazione dei carabinieri all’Hotel House di Porto Recanti questa mattina. Dalle 7,30 alle 12,30 40 militari della Compagnia di Civitanova e del comando provinciale, con il supporto dei forestali, del Nucleo cinofili di Pesaro, dell’elicottero del quinto Nucleo di Pescara, del 14esimo battaglione Calabria e del personale civile dell’Ispettorato del lavoro hanno passato al setaccio il palazzone multietnico composto da 480 appartamenti su 17 piani e le aree intorno.

Quaranta i carabinieri in azione con 18 mezzi. In totale sono controllate 94 persone e 32 veicoli.  Un senegalese di 23 anni è stato denunciato per spaccio: in casa, nascosti all’interno di un mobile della camera da letto, aveva cinque grammi di eroina divisa in dosi. Un altro grammo diviso in dosi, ma di hashish, è stato invece trovato nell’appartamento di un tunisino di 38 anni. Altri tre invece sono finiti nei guai per concorso in invasione di edifici, avevano infatti occupato abusivamente uno degli appartamenti del condominio, al settimo piano, scala A, interno 3. Si tratta di un pakistano di 35 anni residente a Montelupone, di una slovacca di 21 anni residente a Recanati e di un pakistano di 70 anni senza fissa dimora. L’abitazione è tornata nelle disponibilità del proprietario. Altre persone senza fissa dimora (tutti pakistani di 41, 32 e 27 anni) sono finiti nei guai per non aver rispettato il foglio di via, che era stato comminato loro per reati in materia di spaccio. Per quanto riguarda invece gli esercizi commerciali, a due negozi del piano terra è stato contestata l’inadeguatezza della custodia e dell’igiene degli alimenti. Mentre i carabinieri del Nucleo ispettorato del lavoro e gli ispettori civili di Macerata hanno provveduto ad effettuare verifiche per accertare la reale sussistenza dei rapporti di lavoro finalizzati al rinnovo per i permessi di soggiorno di lavoratori che risultano impiegati e vivono negli appartamenti del condominio. Infine per i proprietari di due auto lasciate in stato di abbandono, 1.666 euro di multa a testa.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X