Migliaia di multe per la Ztl,
il Pd attacca l’amministrazione:
«Vergognoso incolpare Vignoni»

PORTO RECANATI - Il segretario dem Massimo Montali punta il dito contro Mozzicafreddo e i suoi dopo i primi ricorsi vinti dagli automobilisti: «Ridicolo scaricabarile, a volte basterebbe riconoscere i propri errori»
- caricamento letture
massimo-montali

Massimo Montali

 

«Sulla vicenda ricorsi Ztl, l’amministrazione continua ad incamerare sentenze che confermano le ragioni dei ricorrenti. Oramai arrivano a diverse decine le istanze accolte dai tribunali contro il comune. Su una vicenda che in due mesi ha visto elevare più di 20mila sanzioni, le giustificazioni dell’amministrazione sono le più disperate, un vero e proprio arrampicarsi sugli specchi. A volte basterebbe riconoscere i propri errori, e invece si annunciano ricorsi in appello, a spese della collettività». Sono le parole del segretario del Pd di Porto Recanati Massimo Montali, che punta il dito contro l’amministrazione del sindaco Mozzicafreddo per la vicenda Ztl e le migliaia di multe arrivate quest’estate ad altrettanti automobilisti.  «Ricordiamo che con un clamoroso scaricabarile – continua Montali – autorevoli esponenti dell’amministrazione, non sapendo come giustificare la Ztl, trappola per fare cassa, si sono difesi sostenendo che la responsabilità dell’attuazione dei divieti contestati, era da imputare al comandante Vignoni. Nulla di più ridicolo. E’ vergognoso farsi scudo di una figura altamente professionale come Vignoni per mascherare la propria incapacità. Se venisse conclamato il torto del Comune anche in altre sedi giudiziarie quali sarebbero le conseguenze delle responsabilità per il comandante dei vigili urbani? Sindaco ad ogni accertamento di responsabilità su errori deve seguire una conseguenza? Quale?». Quindi Montali si appella proprio a Vignoni, affinché chiarisca la sua posizione. «Il comandante – conclude il segretario del Pd – faccia chiarezza quanto prima nel caso ci siano state forzature nell’addossargli responsabilità improprie, perché una figura di tale esperienza non può commettere certe leggerezze. A Porto Recanati c’è una quotidiana ingerenza impropria di consiglieri e assessori che scavalcano funzionari e dirigenti andando a forzare direttamente l’operato dei dipendenti. Tutto ciò è una grave mancanza di rispetto verso la struttura operativa e gerarchica del Comune. Per questo come cittadino invito il sindaco ad esortare la sua maggioranza a mantenere il ruolo che la legge stabilisce».

Prende 25 multe per la Ztl, il giudice gli dà ragione

Multe per la Ztl, automobilista vince ricorso: carenti segnaletica e periodo di prova



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X