Infermiere muore a 60 anni,
addio ad Andrea Montesi

SAN SEVERINO - Si è spento questa sera dopo una malattia. Appassionato di musica, era amatissimo dai suoi colleghi. Il ricordo: «Era una persona generosa, altruista e sempre disponibile, aveva sempre una buona parola per tutti». Il funerale domani (12 gennaio) alle 14,30
- caricamento letture

andrea-montesi-2-e1547156471830-650x620

 

Un grande amore per la musica e per la sua professione di infermiere: Andrea Montesi aveva 60 anni e si è spento questa sera all’hospice di San Severino dopo una malattia. Conosciuto e stimato per il suo lavoro, lo scorso anno aveva vissuto il dramma per la perdita della compagna Cristina Rossetti che si era spenta lo scorso settembre per una malattia. Poco dopo si è ammalato anche lui e ora era ricoverato all’hospice di San Severino dove questa sera si è spento. Settempedano, aveva dedicato la sua vita alla professione e alla musica (suonava in una band). Il lavoro all’ospedale di San Severino era per lui una passione e viveva per questo e per la musica. Stimato per il modo “vecchio stampo” di interpretare la professione, era amato da tutti i colleghi e i medici che lo hanno conosciuto. La notizia della sua scomparsa si è subito diffusa questa sera. Altra passione la musica: suonava in una band che si chiamava Andrea’s band. Con lui suonava Cristina Biondi. «Il rapporto con Andrea era speciale – dice Biondi –, mi ha insegnato a suonare la chitarra quando ero una ragazzina. Andrea comprese subito la mia passione ed il mio talento per il canto che da sola non riuscivo ad esprimere. Lui mi ha insegnato a buttarmi senza paura godendo di ciò che di bello ognuno di noi possiede condividendolo con gli altri. Era una persona generosa, altruista e sempre disponibile in ogni momento, aveva sempre una buona parola per tutti. Nonostante la sua terribile malattia non ha smesso mai di inviarci messaggi pieni di speranza. Aveva un grande amore per la vita e per le persone – continua il ricordo di Cristina –. La sera della Vigilia ha voluto ad ogni costo mantenere la tradizione di suonare la messa di Natale, questa volta essendo ricoverato lo ha fatto all’interno dell’hospice. È stato protettivo verso tutti noi fino alla fine». Lascia due figli, Matteo ed Elisa e due nipoti. Anche la ex moglie, Gabriella, gli è stata vicina fino alla fine. Il funerale è stato fissato per sabato (12 gennaio) alle 14,30 nella chiesa di San Lorenzo, a San Severino e sarà curato dall’impresa funebre Gli Angeli. 

 

andrea-montesi-4-650x488

Montesi mentre suona

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X