Marzetti sull’ospedale unico,
«progetto costoso e inutile»

CIVITANOVA - Il consigliere comunale attacca il Pd sul nuovo nosocomio a Sforzacosta: «Anziché spendere quasi 400 milioni sarebbe più serio potenziare quelli esistenti»
- caricamento letture
LiberaMente-nuovo-gruppo-sergio-marzetti-civitanova-FDM-4-325x217

Sergio Marzetti

 

Ospedale unico a Macerata, il consigliere Marzetti: «Il problema vero non è dove, ma se farlo». Dal consigliere comunale civitanovese Sergio Marzetti  arriva una critica alla recente decisione assunta dal consiglio comunale di Macerata che ha deciso di spostare verso Sforzacosta la realizzazione dell’ospedale unico che l’algoritmo aveva localizzato alla Pieve. «Come molti ero convinto che l’inquinamento potesse offrire il pretesto per sospendere una decisione condivisa da pochi. Insistere su un progetto tanto costoso quanto inutile è quantomeno diabolico se si considera che la stragrande maggioranza dei cittadini e degli stessi politici non concorda con la scelta di Ceriscioli. Adesso mi aspetto la reazione della politica civitanovese, soprattutto del Pd e della sinistra che da tempo tacciono sull’ospedale unico e che in passato hanno votato una mozione contro questo progetto insieme alla maggioranza e alle altre opposizioni». Marzetti sposta poi l’asse sulla politica e la stilettata è al Partito democratico: «Il Pd, probabilmente dietro l’abile regia di qualche vecchio navigato della politica, per mischiare le carte ha spostato l’attenzione sul sindaco Ciarapica, che pur contrario all’ospedale unico, nella conferenza dei sindaco, non essendo possibile altra scelta, ha votato per localizzarlo alla Pieve.  E vorrei che l’ attenzione sia riportata su questo. Lo chiedo al Pd, a Silenzi e all’ex sindaco Corvatta che continuano a fare il pesce in barile. La domanda non ammette divagazioni: siete d’ accordo a spendere 300/400 milioni per un ospedale unico contrariamente al documento da voi approvato o ritenete più serio potenziare quelli esistenti, con una spesa molto inferiore, ma con maggiori benefici. Si risponda su questo e non si ricorra al solito politichese in cui dite tutto e il contrario di tutto. Ai cittadini interessa una buona sanità e non sperperare risorse per un’ opera che creerà più problemi che vantaggi. Con la differenza che i vantaggi andranno sicuramente ai proprietari dei 20 ettari di terreno agricolo su cui sarà realizzata la struttura e a chi avrà l’ opportunità di fornire i materiali e le opere necessarie, mentre i cittadini continueranno ad avere i soliti problemi sanitari, cercando soluzioni nelle strutture private».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X