Proiettile all’Hotel House,
il Comune: «Portineria necessaria
ma le quote vanno pagate»

PORTO RECANATI - L'amministrazione interviene dopo l'episodio di sabato e chiarisce che è in corso il recupero delle somme anticipate dalla Regione ma ci sono proprietari che continuano a non versare il dovuto
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

HotelHouse_09-650x432

 

Proiettile trovato all’Hotel House di Porto Recanati, «siamo costantemente impegnati nel monitoraggio dello stabile con visite, contatti formali ed informali con l’amministratore e con le autorità». Così l’amministrazione comunale di Porto Recanati che interviene per fare il punto sull’Hotel House dopo che sabato era stata segnalata la presenza di una persona armata di pistola e i carabinieri avevano ritrovato un proiettile lungo un corridoio al settimo piano. In situazione «complessa» come quella del palazzone multietnico «che il servizio di portineria sia necessario è assolutamente ovvio, come è ovvio che deve trattarsi di un servizio serio – dice l’amministrazione –. E come tale deve essere regolarmente remunerato. Ma le difficoltà condominiali sono note a tutti, portieri inclusi. E i problemi condominiali, determinati essenzialmente da quote non pagate, è una questione che si risolve solo pagando e personalmente. Non può essere il Comune a farlo per loro». Il Comune è al lavoro per recuperare le somme anticipate dalla Regione per l’impianto antincendio, cosa che avviene con fatica «per l’irreperibilità di alcuni proprietari. Ma anche chi abita lì e magari è proprietario di più unità immobiliari non sta pagando e per loro verranno attivate tutte le procedure di legge. Anche perché chi è proprietario di più unità immobiliari, ci risulta che affitti e quindi è sicuramente capace di pagare quanto dovuto».

«C’è un uomo armato di pistola», i carabinieri trovano un proiettile Indagini all’Hotel House



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X