Gara di idee per il centro,
gli architetti: «Bando sbagliato»

MACERATA - L'ordine si offre di aiutare il Comune per la ristesura del concorso, in modo che rispetti le norme
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
vittorio-lanciani

Vittorio Lanciani

 

Sono pronti a dare una mano al Comune per sistemare il bando di idee per il centro storico che, a detta del Consiglio nazionale, «è da rivedere». L’ordine degli architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori ha informato il comune di Macerata della valutazione che l’Osservatorio per i servizi di architettura e ingegneria (Onsai) ha fatto del “concorso di idee” relativo al centro storico della città. Il presidente dell’ordine, Vittorio Lanciani, esprime a nome dei suoi associati «interesse e plauso per l’ iniziativa, che stimola le categorie tecniche a suggerire soluzioni per un tema così importante per lo sviluppo della città di Macerata», ma fa presenti anche «le criticità espresse riguardo la natura e la quantità degli elaborati richiesti, in rapporto alla determinazione dei premi, nonché le modalità di composizione della commissione giudicatrice e i successivi sviluppi della procedura concorsuale tipica del Concorso di idee». L’Anac, citato da Lanciani, «ha più volte ribadito l’insussistenza, a conclusione del concorso, della “facoltà” per la stazione appaltante di affidare o meno l’incarico al vincitore del concorso. Tale scelta, infatti, deve essere esercitata necessariamente prima della pubblicazione del bando che, in caso positivo, deve obbligatoriamente riportare i requisiti speciali richiesti per lo svolgimento di tale incarico e i relativi corrispettivi». Per questo motivo, «è necessaria una revisione del bando», per cui la commissario Onsai è «disponibile a collaborare per giungere ad una nuova stesura del bando, pienamente conforme alle norme vigenti», fermo restando che dal congresso nazionale di architettura che si è tenuto a Roma a inizio luglio, emerge che «il concorso di idee resta la soluzione migliore, anche per la qualità della progettazione».

Ripensare il centro storico, ecco il concorso di idee: per la più bella 10mila euro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X