Sindaco eletto alla Camera,
Pd e M5s: «E’ incompatibile,
convochiamo il Consiglio»

POTENZA PICENA - I consiglieri di minoranza hanno inviato nei giorni scorsi una formale richiesta
- caricamento letture
acquaroli-camera

Il sindaco Acquaroli in Parlamento

Incompatibilità del sindaco Francesco Acquaroli dopo l’elezione nella Camera dei deputati, Pd e M5S convocano Consiglio comunale per avviare la procedura della decadenza.

«Chiamato a rispondere in merito alla propria condizione di incompatibilità – scrivono in una nota congiunta Fausto Cavalieri e Franco Senigagliesi, capogruppo rispettivamente del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle –  sopraggiunta a seguito della sua elezione alla Camera dei Deputati in occasione delle elezioni politiche del 4 marzo, nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale  lo scorso 20 aprile, Francesco Acquaroli ha comunicato di non avere alcuna intenzione di rassegnare le proprie dimissioni da sindaco per risolvere l’incompatibilità sancita dalla legge.
Ritenendo non tollerabile il procrastinarsi di questa situazione di contrasto con una legge dello Stato, i Consiglieri comunali del Partito Democratico e del Movimento Cinque Stelle nei giorni scorsi hanno provveduto, ai sensi dell’articolo 32 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, a richiedere la convocazione dello stesso per deliberare la formale contestazione dell’incompatibilità del sindaco Francesco Acquaroli, avviando così la procedura che porterà, dopo altre due sedute del Consiglio Comunale, alla dichiarazione di decadenza».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X