Bilancio oltre i termini,
Ghio e Rossi all’attacco:
«Il Comune va commissariato»

CIVITANOVA - Entro il 30 aprile il rendiconto doveva essere portato all'attenzione dell'assise, ma ancora non ce n'è traccia. I consiglieri di minoranza scrivono a prefetto, Corte dei Conti e ministero: «E' opportuno richiedere il rigoroso rispetto delle norme»
- caricamento letture
consiglio-comunale-ghio-rossi-civitanova-FDM-1-325x217

Ghio e Rossi

 

Bilancio comunale in Consiglio oltre i termini, il consigliere Stefano Ghio scrive a prefetto, Corte dei conti e ministero dell’Interno per chiedere l’avvio delle procedure per il commissariamento. Succede a Civitanova dove non sono stati messi a disposizione dei consiglieri né i documenti relativi al rendiconto, né è stato convocato un consiglio comunale ad hoc per l’approvazione, nonostante la scadenza per presentare il bilancio scada oggi 30 aprile. Così i consiglieri Ghio e Pier Paolo Rossi hanno sottoscritto una richiesta indirizzata agli organi di controllo affinché avviino le procedure per il commissariamento. In realtà l’ente, una volta ravvisata l’infrazione, ha 20 giorni di tempo per mettersi in regola. «Non sappiamo se la giunta abbia approvato oggi in camera caritatis il bilancio, fatto è che ad oggi non si sa nulla», ha detto Ghio. E così nella richiesta si chiede l’avvio delle procedure di legge per il commissariamento. «Una volta approvato lo schema di rendiconto la giunta lo deve trasmettere unitamente alla proposta di deliberazione consiliare al Collegio dei revisori dei conti entro il termine utile affinché questi abbiano almeno 20 gironi per l’esame e la formulazione della relazione -aggiungono i due consiglieri -. E’ ormai trascorso il tempo utile per l’approvazione del bilancio consuntivo entro il 30 aprile e visti gli obblighi di trasmissione degli atti al Collegio dei revisori e visti gli obblighi di informativa nei confronti dei consiglieri, il bilancio consuntivo 2017 non potrà essere approvato nei termini di legge. In sede di consiglio comunale sono state già evidenziate irregolarità sul bilancio consolidato 2016 e sul bilancio preventivo 2018 che non hanno trovato soluzione con l’approvazione dei relativi atti e quindi oggi è opportuno richiedere il rigoroso rispetto delle norme afferenti l’approvazione dei bilanci».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X