Moglie del sindaco in graduatoria,
Mirella Franco: «Si dimetta»
Ghio: «Poca sensibilità politica»

CIVITANOVA - Pioggia di reazioni sul concorso in una azienda controllata dal Comune cui ha partecipato la consorte del primo cittadino. Lui commenta: «Si mette alla gogna una persona che è arrivata quinta, se vinceva che facevano?»
- caricamento letture
coalizione-corvatta-mirella-franco-civitanova-10-325x217

Mirella Franco

 

«Ciarapica dovrebbe dimettersi dalla vergogna, inadeguato e privo di etica». Parole di Mirella Franco del Pd dopo la pubblicazione della graduatoria del Paolo Ricci per la selezione pubblica per un posto da collaboratore amministrativo. La graduatoria può essere utilizzata anche da altri enti pubblici, sia del comune di Civitanova che di altri enti e nella lista, in buona posizione, al quinto posto compare anche la moglie del sindaco, Sandra Fontana. Una inopportunità etica secondo la Franco, mentre per il sindaco non c’è illecito e il diritto di partecipare a concorsi pubblici va garantito a tutti. «Si mette alla gogna una persona che è arrivata quinta, se vinceva che facevano?» ha commentato laconico Ciarapica. La pubblicazione della graduatoria e la notizia della presenza della moglie del sindaco ha scatenato numerose reazioni politiche: «Ciarapica si dovrebbe dimettere immediatamente dalla vergogna – scrive la Franco – del tutto inadeguato e privo di etica, un sindaco che non comprende la gravità di quanto accaduto. Un incarico politico decade prima o poi, un posto fisso, come un diamante, è per sempre. Non si riesce proprio a cogliere la differenza tra un sindaco che rinuncia alla sua indennità, e un sindaco che non esita di fronte a ciò che nessun sindaco prima di lui aveva osato? Di fronte alla difficoltà dei cittadini civitanovesi, con la presentazione di oltre 400 domande per il Reddito di Inclusione, ben consapevole della situazione di grave emergenza occupazionale (essendo peraltro stato in passato anche assessore ai Servizi sociali), lui non si fa alcuno scrupolo a far partecipare la propria moglie ad un concorso in una Azienda controllata dalla sua stessa amministrazione; guarda caso, come diceva qualcuno a pensar male a volte si indovina, la signora si piazza al 5° posto in graduatoria, posto più che sicuro se si applica la regola dello scorrimento della graduatoria».

consiglio-comunale-ottobre-2017-stefano-massimiliano-ghio-civitanova-FDM-325x217

Il consigliere Stefano Ghio

Un problema di opportunità politica anche per il consigliere Stefano Ghio che sottolinea il diritto della signora Fontana in Ciarapica a candidarsi per la posizione, ma ne biasima l’opportunità sul piano della trasparenza e della eticità: «tutti possono partecipare ad un concorso pubblico quindi anche la moglie di un sindaco presso il Comune da lui amministrato. Però al di là dei diritti individuali è opportuno che ciò avvenga? Sono state messe in conto le polemiche e i dubbi? Non ricorda il sindaco le polemiche su parentopoli? La prima domanda che mi sono fatto è stata se me lo sarei concesso questo lusso e la risposta è stato un no deciso. La seconda domanda che mi sono fatto è stata quale fosse il modo per rendere il più trasparente possibile la selezione per far tacere le possibili chiacchiere e la risposta è stata fare uno streaming degli orali e rendere pubblici gli atti redatti per gli scritti. Oggi il sindaco ha una strada di passione segnata dalla poca avvedutezza e dalla scarsa sensibilità politica sempre nella speranza di una buona fede che solo altri potranno verificare. Come farà ad uscirne? Ci fa ascoltare in mondovisione gli orali della moglie? In questo caso è più scandaloso che Ciarapica abbia consentito tutto questo piuttosto che la partecipazione al concorso della moglie».

(l. b.)

Un posto al Paolo Ricci, in graduatoria la moglie del sindaco



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X