Protesta dei rifugiati,
in ritardo il pocket money

PIORACO - Gli ospiti di una struttura lamentavano il ritardo del mensile. Sono intervenute le forze dell'ordine e la situazione è stata risolta
- caricamento letture

controlli-carabinieri-archivio-arkiv-cc-civitanova-FDM-18-650x434

 

Intervento di carabinieri e polizia oggi pomeriggio in centro, nella struttura che ospita una ventina di richiedenti asilo. La presenza di tre auto dei carabinieri e di due auto della polizia è stata notata dai residenti, che si sono chiesti cosa fosse successo. All’origine dell’intervento sembrerebbe una protesta da parte di alcuni degli ospiti, perché non sarebbe stata loro versata la piccola quota mensile che gli spetta, il cosiddetto pocket money. L’intervento delle forze dell’ordine è stato importante per sbloccare la situazione chiedendo l’intervento della prefettura che si è occupata di versare la quota. Una decina gli immigrati che si erano allarmati perché di solito la loro quota arriva all’inizio del mese e a dicembre inoltrato non avevano ancora ricevuto nulla. I militari ed i poliziotti sono intervenuti parlando con gli ospiti ed alla fine loro hanno ricevuto la cifra che mancava.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =