Hotel House a rischio sgombero,
vertice tra sindaco e prefetto
In arrivo sopralluogo della Regione

PORTO RECANATI - L'Enel il 2 novembre ridurrà al minimo l'erogazione di corrente. Ieri il primo cittadino Mozzicafreddo ha incontrato Roberta Preziotti e l'amministratore giudiziario che ha ribadito la necessità che il bilancio venga approvato. Mercoledì prossimo la Terza commissione regionale verificherà le condizioni del palazzone
- caricamento letture
hotel-house-4-400x300

Hotel House

 

di Emanuela Addario

La Regione si muove e va a fare un sopralluogo all’Hotel House di Porto Recanati. Mercoledì mattina la Terza commissione regionale sarà presente nel palazzone di via Salvo D’Acquisto per verificare le condizioni della struttura. Se i vertici regionali si spenderanno per trovare qualche soluzione al problema ancora non si sa. Di certo c’è che l’Enel il 2 novembre sospenderà il servizio riducendo al minimo consentito dalla legge l’erogazione di corrente (leggi l’articolo). Da questa dipende anche l’acqua che i condomini stanno utilizzando attraverso il pozzo irregolare presente in uno dei piazzali del maxi palazzo. Ieri sera il sindaco Roberto Mozzicafreddo si è confrontato con il prefetto Roberta Preziotti e con l’amministratore giudiziario Gianluca Tomasino che ha ribadito la necessità che il bilancio venga approvato. Attualmente la Lu.to service ha le mani legate. L’ex amministratore del condominio Simone Cotronè, insieme ad altri 70 condomini, hanno presentato in tribunale un esposto contestando il pagamento di alcune fatture e chiedendo di non approvare il bilancio. Fintanto che la magistratura non scioglierà la riserva su questo, l’amministratore non potrà provvedere al recupero delle somme dovute come quote condominiali attraverso la notifica di una valanga di decreti ingiuntivi. Il tempo passa e l’House è sempre più vicino allo sgombero.

Maxi buco con l’Enel, 2.500 persone a rischio sfratto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X