Nasce il gruppo misto Liberamente,
gli “scissionisti” della maggioranza:
“Vigileremo su Ciarapica”

CIVITANOVA - Alfredo Perugini, Simone Garbuglia e Sergio Marzetti delusi dal decisionismo del sindaco e dalle nomine: "Ciarapica e i suoi fedelissimi non tengono conto del dialogo escludendo gli altri dalle scelte che contano. Ai nostri elettori avevamo garantito che certi nomi sarebbero rimasti fuori dalla politica"
- caricamento letture
LiberaMente-nuovo-gruppo-perugini-marzetti-garbuglia-civitanova-FDM-2-650x434

da sinistra Alfredo Perugini, Antonio Carusone, Sergio Marzetti, Simone Garbuglia

 

LiberaMente-nuovo-gruppo-sergio-marzetti-civitanova-FDM-4-325x217

Sergio Marzetti

 

di Laura Boccanera

(foto di Federico De Marco)

«Non siamo qui per le poltrone perdute, ma per quelle assegnate, il malcontento c’è, noi guardiamo al programma». Così i tre consiglieri comunali che da qualche giorno hanno protocollato in comune la costituzione del nuovo gruppo misto che già nel nome ha la sua dichiarazione di intenti: Liberamente. Alfredo Perugini, Simone Garbuglia e Sergio Marzetti fanno ora ufficialmente parte del gruppo misto. Costituita anche una segreteria composta da Antonio Carusone e Alido Brufani. La lista appoggerà l’amministrazione, ma sarà anche uno sprone e un occhio vigile sull’attuazione del programma. Non sono piaciute alcune cose successe in questo periodo, soprattutto per quanto riguarda nomine e decisioni. Ma non sarebbe una questione personale di “poltrone” come dicono subito sgomberando il campo da ripicche. Quello che non sarebbe andato giù ai tre consiglieri è un certo decisionismo da parte dei fedelissimi del sindaco e del primo cittadino stesso che non tiene conto del dialogo e del dibattito e che esclude la maggioranza dalle scelte che contano.

LiberaMente-nuovo-gruppo-civitanova-FDM-3-325x217

Alido Brufani

«Abbiamo scelto questo nome, Liberamente – commenta Marzetti –  perchè vogliamo essere liberi di rappresentare il nostro elettorato autonomamente e senza condizionamenti. La volontà dei cittadini non è stata presa in considerazione da questa amministrazione. Sosterremo con uno spirito collaborativo, ma anche critico questa amministrazione. Devo rispondere a coloro che mi hanno votato e ai quali avevamo garantito che certi nomi sarebbero rimasti fuori dalla politica». Ci va giù duro anche Simone Garbuglia: «la lista Noi con Ciarapica ha avuto enorme successo, solo 16 voti in meno di Vince Civitanova, ma dopo le elezioni ci siamo trovati su di un binario morto, non si fa attività politica all’interno della lista».

LiberaMente-nuovo-gruppo-alfredo-perugini-civitanova-FDM-1-325x217

Alfredo Perugini

«Ho appoggiato Ciarapica in tempi non sospetti, 5 anni fa quando Lega e Forza Italia lo schifavano – commenta Perugini – non ho gradito la svendita nel momento più importante, capisco la paura di perdere, ma andava portata avanti una scelta di coraggio, senza apparentamenti e accordi. In più c’è il rammarico dovuto al fatto che ogni scelta è stata fatta senza dibattito, l’apparato del sindaco prende le decisioni senza sentire nessuno. Non ritengo di aver tradito il mio elettorato, anzi viste anche le ultime nomine è bene fare dei distinguo». Ora la lista a breve chiederà anche un incontro al sindaco: «è ora di finirla con arroganza e furbizia» – concludono gli scissionisti.

Scricchiolii nella maggioranza: Marzetti, Perugini e Garbuglia verso il gruppo misto



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X