Da Civitanova a Treia,
è festa Lube

VOLLEY - La Coppa Italia, vinta ieri a Bologna, esposta davanti la sede dell'azienda. Mercoledì si torna subito in campo all'Eurosuole Forum per la Champions
- caricamento letture

 

coppa-cosa-lube

La Coppa Italia davanti alla sede della Lube a Treia

 

“Tutti i nostri grandi successi, anche quelli sportivi, affondano le radici nel gran lavoro quotidiano che i 600 dipendenti svolgono quotidianamente, con grande passione e competenza, nella sede aziendale a Passo di Treia. Benvenuta a casa, Del Monte Coppa Italia 2017!” Con questo post sulla pagina facebook dell’azienda, la Lube saluta l’arrivo del trofeo, il quinto della storia del club cucininiero, conquistato ieri a Bologna dopo aver battuto Trento nella finalissima (leggi l’articolo). Una vittoria celebrata con un tweet anche dal governatore delle Marche, Luca Ceriscioli: “Impegno e dedizione, grazie per lo spettacolo ai ragazzi della Lube volley Civitanova per la conquista della Coppa Italia #orgogliomarche”.  Gongola sui social anche Giulio Silenzi, vicesindaco di Civitanova: “Una grandissima soddisfazione per la nostra citta’”.

 

Lube-Trento-5-650x461

La festa di ieri a Bologna

 

Un successo, il primo dal trasferimento a Civitanova da Macerata, atteso quanto meritato quello raccolto dagli uomini di Blengini, capaci di imporre, finalmente, la loro legge. Quella di una squadra che sembra girare come un meccanismo perfetto – merito anche del nuovo dg Cormio, arrivato in estate al posto di Recine e subito in grado di costruire un roster vincente –  e che spera di usare l’euforia per il titolo conquistato come una catapulta in grado di proiettarla il più lontano possibile anche in campionato e Champions League. Già, perché gli altri due obiettivi stagionali, neanche tanto nascosti, sono quelli di ben figurare in Italia e in Europa, a partire dai prossimi impegni ravvicinatissimi. Mercoledì all’Eurosuole Forum alle 20,30 con il Resovia per la quarta giornata di League Round Champions (biglietti in vendita) e domenica in campionato a Perugia. Due sfide delicate, alle quali i biancorossi arrivano con tante certezze in più. Non solo, e ovviamente, dal punto di vista dell’entusiasmo e della convinzione nei proprio mezzi, ma anche tecniche. Accanto al rendimento mai in discussione di Juantorena e Sokolov, c’è un Kovar tornato ad altissimi livelli che permette a Grebennikov di giocare libero. Insomma, vincere per tornare a vincere sembra il motto che fotografa in pieno il momento della Lube che, ora, non vuole più scendere dal trono.

 

Lube-6-650x433

 

 

Lube-Trento-8-1-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X