Scuole: il Divini sarà in legno e acciaio,
Casermette in forse a Macerata

SISMA - Se l'ordinanza emessa da Errani dà certezze sulla realizzazione di 12 nuovi istituti, mancano sicurezze sui tempi di inizio dei lavori. Domani nel capoluogo confronto tra amministrazione e Cassa depositi e prestiti per la cessione dell'area dell'ex Cras per la Alighieri
- caricamento letture

 

lavori-divini-san-severino-7-400x267

La demolizione dei laboratori al Divini prima del terremoto. Il nuovo istituto sorgerà nella stessa area della vecchia scuola

 

di Claudio Ricci

Sarà una struttura in legno, acciaio e calcestruzzo prefabbricato su moduli costruiti con la tecnica del cassero a perdere. Una scuola da 9 milioni di euro il nuovo istituto tecnico Divini di San Severino che sorgerà sulle rovine del vecchio edificio e vedrà poi ricostruiti anche i laboratori. Un polo all’avanguardia, sicuro, in linea con le ultimissime normative antisismiche e antincendio inserito insieme ad altri 11 istituti nell’ordinanza per la ricostruzione emessa dal commissario Vasco Errani. Un provvedimento che lascia ben sperare nella celerità della realizzazione delle scuole – attesa per l’inizio del prossimo anno scolastico a settembre – che comprendono anche le nuove Dante Alighieri e Mestica a Macerata. Proprio la Alighieri sarà al centro di un incontro domani tra l’amministrazione del capoluogo e i dirigenti di Cassa depositi e prestiti, l’ente statale proprietario dell’area ex Cras che potrebbe essere, ma non è ancora detto, la sede del futuro plesso. “E’ ancora in corso la fase interlocutoria – spiega il sindaco Romano Carancini – il confronto di domani servirà ad ulteriori valutazioni da parte di Cdp per la cessione dell’area”.

casermette

Le Casermette

Intanto l’ordinanza emessa da Errani fissa i parametri per la costruzione dei nuovi edifici. E prevede la “costruzione in sostituzione delle scuole che non possono essere oggetto di adeguamento sismico secondo la disciplina delle norme tecniche per la costruzione degli edifici strategici di classe d’uso IV (costruzioni con funzioni pubbliche o strategiche importanti)”. In ragione, continua il testo del provvedimento “dell’eccessiva onerosità degli interventi a tal fine necessari, da realizzarsi, per l’inizio dell’anno scolastico 2017-2018”. “La realizzazione di una nuova sede per il Divini è ormai una certezza con la pubblicazione dell’ordinanza 14 del commissario Errani – dice il sindaco di San Severino, Rosa Piermattei -. Le istituzioni vanno ringraziate, Errani in primis, per il lavoro svolto sulla questione dell’Itts, scuola di proprietà della Provincia dichiarata inagibile a seguito delle scosse di ottobre».  Anche a Macerata si procede verso la definizione di una tabella di marcia che possa garantire la consegna delle 2 nuove scuole in tempi ragionevoli. Secondo il ministero, una volta sbrigate le scartoffie, il cantiere potrebbe essere chiuso entro pochi mesi. Magari. Domani un incontro con cassa depositi e prestiti Fase di interlocuzione dirigenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X