Luminarie sotto accusa:
“spreco di denaro e marketing elettorale”

CIVITANOVA - Pierpaolo Borroni (Fratelli d'Italia): "I 55mila euro spesi potevano essere destinati alle popolazioni terremotate"
- caricamento letture
luci-natalizie-natale-in-centro-piazza-civitanova-FDM-5-650x433

Luminarie a Civitanova (foto De Marco)

Pierpaolo Borroni

Pierpaolo Borroni

 

Le luminarie natalizie di Civitanova: “spreco di denaro pubblico e operazione di marketing”. La pensa così Fratelli d’Italia secondo cui l’allestimento luminoso della città e il concerto di Capodanno rappresenterebbero uno spreco di denaro e un’operazione elettorale: «nulla da ridire sulla bellezza di quanto vediamo – dice Pierpaolo Borroni – ma se l’amministrazione comunale avesse utilizzato i 55mila euro spesi per affittare le luminarie per dare un aiuto concreto alle popolazioni terremotate non sarebbe stato più utile? Oltretutto per le festività del 2015 e 2014 il comune aveva acquistato le luminarie per un valore di oltre 50mila euro e sono state lasciate in magazzino accatastate in un angolo. A Potenza Picena con i soldi risparmiati dalle luminarie sarà acquistato materiale scolastico per i ragazzi terremotati. A Civitanova no, il vicesindaco e la sua giunta stanno sfruttando il terremoto per dare fondo alle casse comunali e farsi grandi, così che possono raccattare qualche voto in più. Serviva organizzare un evento mega-galattico per fare una bella campagna elettorale al Pd e al sindaco Corvatta,  quella sera durante il concerto nessuno penserà ai terremotati».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X